Seguici e condividi:

Eroica Fenice

La categoria Comunicati stampa contiene 97 articoli

Comunicati stampa

Il Riscatto di Afrodite, da Napoli a Firenze per parlare di disabilità

Gioca con le parole il Convegno “Il riscatto di Afrodite”, che si svolgerà a Firenze il 24 novembre dalle 15.00 alle 19.00, ma lo fa con quella leggerezza di calviniana memoria, che serve a fugare la superficialità ed a far spazio al gioco che non serve solo ai bambini ma anche agli adulti per conoscere ed imparare e che ha il sapore delle faccende davvero profonde. Ad ospitare l’incontro la Firenze, in particolare Villa Pallini in Via Francesco Baracca, 150/P. Una Firenze che, in questo caso, incontra e si gemella con Napoli, dato che dal 7 al 9 luglio scorso la Città delle Sirene ha ospitato la seconda edizione del Disability Pride Italia, all’interno del quale vi sono state due serate dedicate ad esplorare, con delicatezza e competenza, ma anche con grinta e propositività, utilizzando e facendo incontrare diversi linguaggi, da quello scientifico a quello dell’arte, il tema dell’affettività e della sessualità. Non a caso è stato proprio a Napoli che è avvenuta la prima presentazione del calendario “Il riscatto di Afrodite”, che dà il nome a tutto il convegno, progetto artistico di Tiziana Luxardo, nota fotografa, spesso protagonista di importanti campagne sociali. L’evento è organizzato in collaborazione con: il Comune di Firenze Q5, l’Associazione Habilia Onlus, l’associazione toscana Paraplegici Onlus, il Centro di Riabilitazione Villa Il Sorriso, il Comitato LoveGiver, Il Disability Pride Italia. Un riscatto possibile che parla da una parte di scatti fotografici, che con coraggio, ma anche con levità, riescono ad entrare in punta di piedi nell’intimità delle persone con disabilità fisica. Un’intimità spesso violata, laddove i bisogni di accudimento si scontrano, in maniera stridente, con la legittima possibilità di autodeterminarsi, di poter concretamente scegliere per la propria vita, anche in condizioni di non autonomia fisica. Un’intimità in cui la fotografa Tiziana Luxardo, che ha curato il progetto fotografico, è riuscita ad entrare con discrezione, sollevando il velo su una realtà, quella dei corpi delle persone con disabilità, abitati da legittimi bisogni e desideri affettivo-sessuali, spesso taciuta o disconosciuta. Ecco perché Afrodite, dea dell’amore ma anche del desiderio, trova in questi strumenti di conoscenza e risveglio delle coscienze un momento nevralgico di riscatto, di riconoscimento pieno di una dimensione appartenente a tutti, al di là della loro condizione esistenziale. Nel convegno, quindi, si parlerà di sessualità a 360 gradi. Dalla presentazione fiorentina del calendario Codacons 2018 (i cui proventi in parte sosterranno il progetto LoveGiver ed in parte l’organizzazione del Disability Pride Italia 2018), all’analisi multidimensionale del tema della sessualità nella disabilità. Il convegno sarà occasione di dialogo, confronto e scambio di visioni ed anche di riflessioni su una serie di buone pratiche, attuali e potenziali, inserite in un orizzonte prospettico. Tra queste verrà introdotto un progetto di consulenza online ad accesso gratuito ed anonimo. Un help desk messo a disposizione per abbattere i tabù su sesso e disabilità. “Le persone con disabilità – sottolinea Fabrizio Quattrini, presidente dell’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica, psicoterapeuta, sessuologo, vicepresidente e responsabile scientifico dell’Osservatorio Nazionale Assistenza Sessuale LoveGiver – ancora […]

... continua la lettura
Comunicati stampa

Maldestro in concerto al teatro Sannazaro di Napoli

Un duplice ritorno a casa per Maldestro, cantautore-rivelazione del 2017, con il concerto che lo vedrà protagonista il 15 novembre al Teatro Sannazaro, e che aprirà la rassegna “Sound of the City” a cura dell’etichetta Jesce sole: oltre ad essere un ritorno a Napoli, la città che gli ha dato i natali, suonare su di un palcoscenico teatrale ha – nel caso di Maldestro – il sapore di un qualcosa di “familiare”, data la nutrita esperienza da attore ed autore di teatro che il giovane ed apprezzato cantautore vanta. Reduce da un fortunato ed intenso tour in giro per l’Italia, mercoledì porterà in scena la sua musica, quella che i muri interiori, come tra le persone, o tra le persone e le istituzioni, prova, con la poesia e storie di vita quotidiana, a demolire, a buttare giù. Maldestro, con il brano “Canzone per Federica”, ha partecipato allo scorso Festival di Sanremo classificandosi secondo tra le Nuove Proposte e facendo incetta di premi, tra i quali il Premio della critica “Mia Martini”. Così, dopo aver raccolto riconoscimenti ambiti ed una calorosa quanto trasversale risposta di pubblico, il cantautore napoletano regalerà ai presenti una performance, ora trascinante ora intimistica, che attingerà a piene mani dall’ultimo album, uscito il 24 marzo. Nella scaletta, inoltre, saranno incluse canzoni come “Sopra al tetto del comune” e “Dannato amore”, tratte dal disco d’esordio “Non trovo le parole” del 2015. Ospiti della serata, Gnut e Alessio Sollo ed il duo Ebbanesis (Viviana Cangiano e Serena Pisa).

... continua la lettura
Comunicati stampa

Arianna Porcelli Safonov, un “Rìding Tristocomico” al cinema Hart

Wine&Thecity presenta, per la prima volta a Napoli, Arianna Porcelli Safonov e il suo Rìding Tristocomico. Venerdì 10 novembre alle ore 20.30, sul palco di Hart, la scrittrice e comedian romana, si esibirà in alcuni dei suoi monologhi più conosciuti: da Ti Lascio Bio a All that Jazz, da Libretto di istruzioni per manovrare un Ingegnere a Terroir Sauvage. Una serata per ridere in maniera intelligente divagando su tematiche di grande attualità: dal business del biologico alla comunicazione contemporanea, dalla dipendenza dai social alla moda dei vini naturali. “Il Rìding Tristocomico è un progetto comico missionario – spiega la Safonov – e la missione è accendere piccoli focolai di sommossa intellettuale che sveglino le menti italiane dalla mondezza mediatica, politica e culturale che li sovrasta”. Sul palco in solitaria, Arianna prende a schiaffi il pubblico tentando la defibrillazione mentale attraverso il sorriso intelligente. Lo stile è quello di una stand-up comedy elegante e ricercata in cui si mescolano lessico colto, ironia, denuncia e risate. “Cosa cerco nel mio lavoro comico: eleganza espositiva, esercizio del recupero grammaticale in un’epoca in cui scriviamo perkè, concetti moralmente elevati tradotti in contesti quotidiani. Rivolte felici. Invettive tristocomiche.” Lo spettacolo è promosso dall’Associazione Wine&Thecity e inaugura la stagione di appuntamenti “aspettando Wine&Thecity 2018 ”: ad apertura sarà infatti proiettato in prima assoluta il video del Decennale di Wine&Thecity realizzato dal video maker Mario Leombruno. La serata è realizzata con la preziosa collaborazione di Di Mauro e la partecipazione delle Cantine Astroni, wine partner dell’evento. Come da tradizione di Wine&Thecity, allo spettacolo è infatti abbinato un momento di degustazione: il pubblico sarà infatti accolto con un calice di benvenuto offerto dalle Cantine Astroni, viticoltori di lunga tradizione in terra flegrea, in abbinamento ai grissini stirati a mano e ai crackers artigianali dell’antico forno Malafronte di Gragnano. Chi è Arianna Porcelli Safonov Arianna Porcelli Safonov nasce a Roma da papà russo e mamma milanese. Laureata in Lettere e Filosofia, con indirizzo storia del costume, lavora per dieci anni nell’organizzazione di eventi e, dopo aver viaggiato e sudato per tutto il mondo in questo settore, dice basta. Dal 2008 al 2010 studia teatro contemporaneo a Roma, poi parte per Madrid dove resta tre anni, lavorando alla conduzione di un programma tv, studiando improvvisazione comica e strutturando il blog di madamepipì. Nel 2014 rientra in Italia, pubblica il suo primo libro per Fazi Editore, Fottuta Campagna, frutto umoristico dell’esperienza che sta facendo, in solitaria, sulle colline pavesi. Dal 2015 è in tour con diversi progetti di comicità sociale per ripristinare il pensiero critico nella comicità italiana come Piaghe e l Rìding Tristocomico. Nel 2017 è uscito anche Storie di Matti, sempre con Fazi Editore. INFO Associazione Culturale Wine&Thecity tel. 081 681505 www.wineandthecity.it Hart – Via Crispi 33 Ingresso 10 euro Vendita e prevendita presso Hart

... continua la lettura
Comunicati stampa

La tombola vajassa con Nanà. A Napoli il Natale arriva prima!

A Napoli il Natale arriva prima; per il ponte di Ognissanti una serata di puro divertimento. Napoli, 24 ottobre 2017. Venerdi 3 novembre alle ore 21.00 al Teatro Portalba, in via port’Alba 30 a Napoli, Mani e Vulcani presenta il primo appuntamento con La Tombola Vajazza con Nanà: uno spettacolo divertente, irriverente ed esilarante per rivivere l’atmosfera più verace dei vicoli dei Quartieri Spagnoli di Napoli. La Tombola Napoletana nacque nel 1734 durante il periodo natalizio. Proibito il gioco del lotto per motivi religiosi, i napoletani crearono con 90 numeri un gioco parallelo e casalingo. Ed è proprio attraverso l’estrazione dei 90 numeri che la serata prenderà forma e catturerà l’attenzione dei presenti. Un originale femminiello napoletano racconterà, attraverso l’estrazione dei numeri, storie e situazioni divertenti e goliardiche. Nel corso della serata sarà offerto, a buffet, un primo piatto e dolce della cucina tradizionale napoletana accompagnato da ottimo vino. Dato il tono folcloristico e spettacolare della serata, non sono previste “somme in gioco” ma solo tante risate e premi a sorpresa. La serata del 3 novembre è solo la prima di tanti appuntamenti che saranno replicati anche a dicembre e a gennaio. Si consiglia la prenotazione. NOTE SU MANI E VULCANI Mani e Vulcani è uno dei brand più consolidati del turismo culturale a Napoli. Narrare per emozionare è il vero punto di forza della nostra mission. Una piazza, una strada, un semplice vicolo napoletano, raccontati dalle nostre guide, rivivono come per magia attraverso storie, racconti, aneddoti e leggende. Partecipare ai nostri percorsi di visite guidate a Napoli e dintorno è come vivere un’esperienza completa ed unica: entrare in sintonia con un luogo, ascoltarne la storia, immergersi completamente nella sua cultura, vi farà sentire come un viaggiatore d’altri tempi. In location selezionate e dimore storiche MANI E VULCANI mette in scena tutta la tradizione napoletana, con spettacoli di Tarantella, Posteggia Napoletana, Cafè Chantant e la famosissima e tipica Tombola dei “femminelli”. Congressi, Convegni e Meeting trovano con Mani e Vulcani il modo di sottrarre ai lavori momenti culturali e ludici per conoscere il territorio e le sue tradizioni popolari. Info: manievulcani@gmail.com; – www.manievulcani.com

... continua la lettura
Comunicati stampa

Illumina la notte. La luce con l’arte di via Varco (Valle Caudina)

TURISMO E AREE INTERNE, IL CONVEGNO IN VALLE CAUDINA Saranno presenti l’on. De Mita e Matera “Turismo e aree interne” è il titolo del convegno che si terrà sabato 28 ottobre – alle ore 17,00 – a Rotondi (Av), presso l’Auditorium Comunale dell’Istituto Scolastico “G. Pascoli”.L’incontro è stato organizzato in occasione dell’inaugurazione dell’evento “Illumina la notte. La luce con l’arte di via Varco”, manifestazione che si pone l’obiettivo di promuovere il turismo in Valle Caudina.Al dibattito parteciperanno Corrado Matera, Assessore allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania, l’On. Giuseppe De Mita, Antonio Russo, primo cittadino di Rotondi e i sindaci di San Martino Valle Caudina Pasquale Pisano e di Roccabascerana Roberto Del Grosso.Il Direttore artistico di “Illumina la notte. La luce con l’arte di via Varco”, Marco Tonelli, illustrerà il progetto e il programma dell’intera kermesse culturale – in programma dal 28 ottobre 2017 al 6 gennaio 2018 – alla cittadinanza.Sabato mattina – a partire dalle ore 10,00 – sarà possibile visitare gli studi di via Varco che, eccezionalmente, saranno aperti al pubblico per l’occasione e sarà possibile ammirare i lavori di di Eugenio Giliberti, Umberto Manzo, Perino & Vele, Lucio Perone e Peppe Perone.

... continua la lettura
Comunicati stampa

Markett: grande successo per il format innovativo della night life partenopea

Il Markett delle sensazioni, delle persone, ma, soprattutto, dei personaggi più eccentrici della notte Ogni sabato ore 22:30 in provincia di Napoli La night life partenopea si impreziosisce grazie a Markett, un nuovo format concepito per il sabato sera. La nuova apertura avvenuta sabato 14 ottobre ha appassionato i clubbers di tutta Napoli. Grande attenzione per Markett c’era già stata grazie al video spot, apparso sulla pagina Fb del format, che ha ottenuto un numero elevato di visualizzazioni. “L’idea nasce dall’esigenza di creare uno nuovo format- spiega il direttore artistico Giovanni Setola – capace di attirare e divertire in modo innovativo e puntando sempre sulle emozioni.”   Il format Naming concepito dalla fusion con la parola “market”: luogo che esprime un concetto molto più ampio del superficiale “acquistare prodotti“. Il market è un posto dove è possibile fare conoscenza, oltre ad essere un luogo di ritrovo per chi ha voglia di organizzare una cena tra amici, o con il proprio partner. Luogo per gli acquisti notturni grazie ai nuovi market h24. La fusion incorpora in maniera foneticamente subliminale anche la parola “marchetta“: termine chiave degli ultimi fatti di cronaca riguardanti lo spettacolo e la politica italiana. In definitiva “MARKETT” è un market di sensazioni, persone ma soprattutto personaggi, che ironicamente si “vendono” in modo creativo, visivo e sempre sopra le righe durante tutto il party. Persone e personaggi che interagiscono e si integrano perfettamente con la clientela, quasi creando un unico spettacolo con la platea, abbattendo la barriera: performer / clienti.   Il Claim “Benvenuti nel markett delle sensazioni, delle persone, ma, soprattutto, dei personaggi più eccentrici della notte Attenzione: Non è aperto tutti i giorni, ma solo il sabato.”- si legge nella nota apparsa sui social network. Info Quando: ogni sabato 22:30 alle ore 4:30 Dove: Via Appia, 80029, Sant’Antimo (Na)  

... continua la lettura
Comunicati stampa

Un Principe in frac: spettacolo teatrale ispirato alla vita di Totò

Uno spettacolo teatrale scritto e diretto da Aldo Manfredi Protagonista dello spettacolo Yari Gugliucci Martedì 10 ottobre ore 21:00 al Teatro Troisi Spettacolo patrocinato dal Comune di Napoli e dall’Assessorato ai Giovani, Creatività, Innovazione. “Un Principe in frac”, spettacolo teatrale liberamente ispirato alla vita di Antonio De Curtis in arte Totò debutta a Napoli, martedì 10 ottobre ore 21:00 al Teatro Troisi di Fuorigrotta. Una commedia scritta e diretta da Aldo Manfredi, esperto di napoletanità e allievo della Scuola del Cinema di Napoli. Lo spettacolo La pièce ripercorre la storia di Antonio De Curtis dalla gioventù fino a pochi anni prima della sua morte, con citazioni, interpretazioni legate alla sua carriera e con gli incontri più importanti della sua vita, da Peppino De Filippo a Liliana Castagnola, da Franca Faldini a Mario Castellani, suo fidato amico. Ad interpretare Antonio De Curtis sarà Yari Gugliucci, attore salernitano di spessore internazionale, recentemente protagonista al cinema nei film “Noi eravamo” di Leonardo Tiberi e “Mister felicità” di Alessandro Siani nonché al fianco del grande Woody Allen durante i suoi show dal vivo a New York. “Per me è un onore interpretare Antonio De Curtis – ha dichiarato Gugliucci – Ho accettato la sfida proprio perché si parla della persona, non del personaggio. Totò è inimitabile. Antonio era un uomo sensibile e generoso ma come tutti gli uomini – nel suo privato – ha anche sofferto”. L’attore Protagonista Attore di teatro e cinema, esordisce nel 1996 con il film “Isotta” di Maurizio Fiume. Vanta collaborazioni con grandi registi come Lina Wertmuller e i fratelli Taviani e grandi attori come Michelle Pfeiffer e Kevin Kline. Recentemente viene diretto dal grande Woody Allen nel monologo d’apertura dei concerti dello stesso Allen e della Eddy Davis New Orleans band al Carlyle Hotel. È autore del romanzo Billy Sacramento. La compagnia teatrale Oltre a Yari Gugliucci la compagnia è composta da Giuseppe Abramo, Francesca Romana Bergamo, Giulia Carpaneto e Gianluca D’Agostino, e in aggiunta agli attori ci saranno due giovani ballerini, Emilio Caruso e Doriana Barbato, coordinati dal noto coreografo Roberto D’Urso, già primo ballerino dello show di Massimo Ranieri. I costumi sono di Roberto Conforti, la scenografia di Gianluca Franzese e la colonna sonora è di Luca Napolitano. Lo spettacolo è prodotto dalla Alfiere productions di Daniele Urciuolo che ha dichiarato: “Abbiamo messo in piedi uno spettacolo di qualità con molta umiltà e rispetto nei confronti del mito che è il principe Antonio De Curtis. Sono emozionato per il debutto napoletano visto che lo spettacolo è già stato presentato con successo al Festival internazionale di Edimburgo, a Cava de Tirreni e a S. Egidio del Monte Albino, dove l’attore Yari Gugliucci ha ricevuto vari special awards per il suo indiscusso talento. Ringrazio il regista Aldo Manfredi per il suo grande impegno e mi auguro una piacevole accoglienza qui a Napoli. Il 12 novembre saremo al Teatro Orione di Roma“. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Napoli e dall’Assessorato ai Giovani, Creatività, Innovazione del Comune di Napoli […]

... continua la lettura
Comunicati stampa

“Giù il cappello 2.0”: la nuova stagione dello spazio teatrale ZTN

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, i Naviganti InVersi e lo Spazio ZTN tornano con la nuova stagione teatrale Giù il cappello 2.0. Da ottobre fino a maggio 2018, accanto ai Naviganti InVersi, otto compagnie esterne saranno pronte a tirarsi giù il cappello e ad affidarsi alla fiducia del loro pubblico, il quale, senza acquistare alcun biglietto, deciderà la somma con la quale “ricompensare” gli attori per le emozioni regalate durante la loro performance. Si parte il 5 ottobre con lo spettacolo Unico Teatro, due corti per il teatro e sul teatro, attraverso un percorso che viaggia da Il teatro comico di Carlo Goldoni alle suggestioni di Pinter, con Follie tra coniugi e Game over, passando per la comicità natalizia in stile “teatro-panettone” di Questo paradiso è un inferno, ma anche per tematiche attuali ed impegnative, come la logorante guerra di confine israelo-palestinese, con Inshalom (o L’Assurda Partita). Storie di equivoci e follie, testi inediti e bauli dai quali ripescare spettacoli già messi in scena saranno i protagonisti dei prossimi otto mesi allo spazio ZTN, per una nuova stagione teatrale tutta da scoprire, insieme ai corsi di Teatro Zero organizzati, per adulti e bambini, dai Naviganti InVersi e tenuti dagli insegnanti Antonio De Rosa (recitazione, regia e prossemica per l’attore), Rosa Andreone (canto), Ursula Muscetta (movimento corporeo), Ilaria Incoronato (storia del teatro), Maurizio D. Capuano (dizione, educazione vocale e lettura espressiva).   SPETTACOLI 5-6-7-8 OTTOBRE: “Unico Teatro” della compagnia Naviganti InVersi (regia di Maurizio D. Capuano e Gennaro Monforte) 13-14-15 OTTOBRE: “Ferdinandeide” della compagnia Luna e Vulcani (regia di Emilio Massa) 21-22 OTTOBRE: “Encefalo” del duo Encefalo (regia di Federica Palo e Silvia Romano) 27-28-29 OTTOBRE: “La mia musa” dell’associazione culturale NonsoloArt (regia di Riccardo Citro) 4-5 NOVEMBRE: “Game over” della compagnia Home Made Prod. (regia di Sergio Savastano e Federico Torre) 11-12-18-19-25-26 NOVEMBRE: “I racconti del baule” della compagnia Naviganti InVersi (regia di Gennaro Monforte) 1-2 DICEMBRE: “A porte chiuse” della compagnia Teatro Rostocco (regia di Ferdinando Smaldone) 9-10-16-17-22-23 DICEMBRE: “Questo paradiso è un inferno” della compagnia Naviganti InVersi (regia di Maurizio D. Capuano) 13-14 GENNAIO: “Follie tra coniugi” della compagnia teatrale Comic Art (regia Mauro Palumbo) 20-21-27-28 GENNAIO: “Inshalom” della compagnia Naviganti InVersi (regia di Maurizio D. Capuano) 24-25 FEBBRAIO, 3-4-10-11 MARZO: “Sitcom” della compagnia Naviganti InVersi (regia di Maurizio D. Capuano) 17-18 MARZO: “Festa di compleanno” della compagnia Uno spazio per il teatro (regia di Vincenzo Borrelli) 7-8-14-15-21-22 APRILE: “Il teatro comico di Carlo Goldoni” della compagnia Do.Te. Teatro (regia di Ciro Fiengo) 28-29 APRILE: “Dai Demoni agli Dei” della compagnia Eventi Mediterranei (regia di Stefano Ariota) 5-6-12-13-19-20 MAGGIO: “Delitto diletto in teatro” della compagnia Naviganti InVersi (regia di Maurizio D. Capuano e Gennaro Monforte) 24-25-26-27 MAGGIO: “Volgarità gratuite ad un prezzo ragionevole” della compagnia Naviganti InVersi (regia di Gennaro Monforte) CORSI DI TEATRO ZERO: Corso pomeridiano, due incontri a settimana Corso serale, un incontro a settimana CONTATTI Naviganti InVersi, Vico Bagnara 3/a – Piazza Dante – Napoli Info e prenotazioni : 339 28 05 777 E-mail: navigantiinversi@gmail.com Whatsapp: 3398120927 Facebook: navigantiinversi – ZonaTeatroNaviganti […]

... continua la lettura
Comunicati stampa

Dentro la tempesta: l’altro nello sguardo dell’altro

I VIAGGI DI CAPITAN MATAMOROS – STORIE DI MIGRANZA presenta Dentro La Tempesta – L’altro nello sguardo dell’altro di Associazione Teatrale Aisthesis 28 e 29 settembre 2017 Sala delle Colonne della Real Casa dell’Annunziata Doppio appuntamento per Dentro la Tempesta – L’altro nello sguardo dell’altro, di Associazione Teatrale Aisthesis, per la regia di Luca Gatta, direttore artistico de I viaggi di Capitan Matamoros e la drammaturgia di Stefania Bruno, che andrà in scena il 28 e 29 settembre alle ore 21.00 nella prestigiosa Sala delle Colonne del Complesso dell’Annunziata, nel cuore antico di Napoli: uno spettacolo multilingue – italiano, inglese e francese ma anche bambara, ewandu e mandingo – la cui drammaturgia nasce dal lavoro di traduzione e, in alcuni casi, di riscrittura del capolavoro shakespeariano “La Tempesta”. Lo spettacolo è frutto di un progetto di integrazione attraverso formazione e teatro, ideato da Stefania Bruno e Luca Gatta, partito nel mese di maggio 2017 sul territorio campano con un gruppo di migranti, realizzato grazie alla sinergia tra diverse realtà: l’Associazione Teatrale Aisthesis, che da dieci anni si occupa di formazione e produzione teatrale sotto la guida del regista, attore e formatore Luca Gatta, C.U.L.T. Factory, Centro per gli Studi Teatrali Transculturali, inaugurato a Bellizzi Irpino (frazione di Avellino) nel mese di novembre 2016 e cofinanziato nell’ambito del Piano di Azione e Coesione “Giovani no profit” del Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, e la coop. En Kai Pan, con sede a Napoli, che ha nella sua mission l’integrazione attraverso la formazione e il lavoro in ambito artistico e culturale. “La tempesta” di Shakespeare, è stata scelta per la sua grande densità tematica (il naufragio, l’incontro con l’altro, il conflitto tra natura e cultura) e per il suo forte legame con il territorio campano grazie alla celebre riscrittura di Eduardo De Filippo, ma la sua struttura drammaturgica è stata fortemente manipolata nel corso dei laboratori attraverso le esperienze e le scritture dei partecipanti. Ci ritroviamo, così, con una corte di Napoli in cui il re e i suoi consiglieri portano nomi spagnoli, parlano francese e sono interpretati da ragazzi africani, mentre il duca di Milano Prospero si esprime spesso in napoletano. Dentro La Tempesta – L’altro nello sguardo dell’altro è, nelle intenzioni dei suoi ideatori, un progetto pilota, da prolungare nel tempo e da estendere in altre province della Campania, ampliando altresì l’offerta laboratoriale, includendo anche materie tecniche (scenografia, fonica, costumistica ecc.), in modo da favorire l’inclusione scolastica e lavorativa dei giovani migranti. Insomma il primo atto di quella che, si spera, diventerà una vera e propria scuola di teatro per l’integrazione. Il giorno 29 settembre, lo spettacolo sarà preceduto alle ore 18.30 da una visita guidata nel Complesso dell’Annunziata (Basilica, Ruota degli Esposti, Madonna delle Scarpette) a cura di Curiosity Tour. La prenotazione è obbligatoria. Approfondimenti sullo spettacolo: https://goo.gl/4RS5BZ Info e prenotazioni: biglietti: 12,00 € intero, 10,00 € ridotto (studenti e over 65) per il 29 settembre: visita + spettacolo 15,00 € (prenotazione obbligatoria) web: www.iviaggidicapitanmatamoros.com mail: info@enkaipan.com tel: 339 623 52 95 (anche whatsapp)

... continua la lettura
Comunicati stampa

Miti e Allegorie. I messaggi celati nell’arte di Capodimonte

Miti e Allegorie. I messaggi celati nell’arte” si snoderà attraverso la lettura di opere che riproducono soggetti allegorici e mitologici presenti nelle Collezioni del Museo di Capodimonte. Il ricorso alle allegorie e alla mitologia è stato fortemente utilizzato già fin dall’antichità e, da sempre, vi è stata una stretta correlazione tra produzione letteraria e artistica. L’incontro, infatti, andrà a coniugare storia, arte e letteratura a partire dal mondo greco. Partendo, pertanto, dall’Allegoria della Giustizia, attraversando le varie sale del Museo, ci si soffermerà, tra le altre opere, sulla raffigurazione allegorica dei Sette Vizi capitali, delle varie raffigurazioni di Venere, Cupido, del celebre “Ercole al bivio” dove Ercole è indeciso tra le allegorie della Virtù e della Voluttà, della famosa Danae di Tiziano, proseguendo per le storie mitologiche raccontate da Guido Reni,Luca Giordano. Accoglienza: ore 19.30 presso bar all’interno del cortile del Palazzo di Capodimonte Inizio attività culturale: ore 19.45 Termine attività: ore 22.00- circa Costo Soci Megaride, in possesso di Fidelity Card, € 6 Tale costo è riservato, inoltre, a Cral e/o Associazioni convenzionati a presentazione delle rispettive tessere di iscrizione Costo Soci Megaride, non in possesso di Fidelity Card, € 8 A detti costi, si aggiunge costo biglietto ingresso: € 1 Prenotazioni www.megarideart.com – megarideart@gmail.com – 3481149647

... continua la lettura