Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Newroz Festival

Newroz Festival: Musica e cultura alla Mostra d’Oltremare

Newroz Festival è un evento culturale e musicale che si terrà a Napoli dal 25 al 28 Giugno 2015, presso l’area Soundgarden della Mostra d’Oltremare.
L’iniziativa rappresenta il primo esperimento di direzione artistica del collettivo dei 99 Posse e nasce con l’idea di contribuire alla proposta culturale e artistica dell’estate napoletana. La kermesse darà la possibilità di ascoltare musica, partecipare a dibattiti ed iniziative, trascorrere semplicemente del tempo libero all’interno di una cornice nella quale avranno spazio voci del panorama indipendente della città, esperienze politiche e sociali che lavorano sul territorio e artisti affermati del panorama nazionale, cittadino e internazionale.
La scelta del nome non è casuale. Newroz è il capodanno curdo, una giornata di rivendicazione dell’orgoglio di un popolo che da decenni combatte per ottenere autonomia politica e indipendenza culturale. Questo orgoglio collettivo che si mostra plasticamente ogni anno in piazze gremite che ballano, cantano e discutono insieme è l’orgoglio che per certi aspetti dovrebbe animare anche questa città.
In nome di questo orgoglio, della necessità di riscatto dalle mille forme di silenzio a cui Napoli viene sistematicamente condannata, in nome del bisogno di riprendere la bellezza e lo spazio della socialità, il Newroz ha voglia di far ballare la città abbattendo i perimetri, contaminando i generi e mescolando le culture. Questo poi è l’anno della liberazione di Kobane e della resistenza della regione curda autonoma del Rojava contro l’Isis. Siamo convinti che tutti e tutte siamo in enorme debito con questi uomini e queste donne che hanno combattuto e combattono per l’umanità e contro la barbarie, in difesa della democrazia reale. Newroz ė anche per riscattare simbolicamente un po’ di questo immenso debito.

James Senese e Napoli Centrale, Mama Marjas, Rodigan, Lo Stato Sociale, Valerio Jovine. Grandi nomi per il Newroz Festival

Saranno questi e molti altri gli artisti del panorama cittadino, nazionale ed europeo, a partecipare alla prima edizione di un festival che ambisce ad essere una risposta dal basso al definanziamento che hanno subito ovunque le politiche culturali e uno sprone a che si moltiplichino iniziative che mettono al centro il diritto al divertimento e alla socialità di chi abita e vive i territori.