Seguici e condividi:

Eroica Fenice

napoli è anche questa

Napoli è anche questa

Ma Napoli è anche questa: nu sacchett’ mmiezo ‘o mare e immondizia alle comunali

A Napoli puoi vedere quattro persone senza casco su di un solo motorino e se sei grasso tanto meglio. Perché a Napoli sulla vespa ci si va a pancia piena, in canotta e ciabatte, con la moglie anche lei grassa e i figli ancora più grassi.

Napoli è pioggia all’improvviso su una barca senza remi, respiro dopo l’attesa, è poesia in ogni angolo

A Napoli ti puoi permettere di amare, amare smisuratamente, senza pretese. Perché a Napoli si fa l’amore con un bacio e ci si ubriaca soli in una macchina. Perché Napoli è il paese dei disperati e quando arrivi, resti, perché siamo tutti disperati e se quel mondo sanguina inizi a sanguinare anche tu insieme a lui.

Napoli è una piazza di droga a cielo aperto, una giostra nel Bronx, un pennarello colorato in mano ad un bambino

A Napoli devi accendere i tergicristalli per non farti lavare i vetri dai neri della camorra che si buttano come moscerini sulle auto. Perché a Napoli impari a guidare, a non stare attento ai carabinieri, a girare con due euro nelle tasche.

Napoli è una puttana con gli occhi belli, un parto silenzioso di luci, un letto di vulcano

A Napoli c’è odore di panni stesi ovunque, le signore napoletane puliscono con devozione. A Napoli se cammini per i quartieri, devi alzare gli occhi verso quel riquadro di cielo tra i palazzi: tante bandiere profumano di fresco.

Perché Napoli è un fiore che puzza di strada, una strada piena di fiori, profumo che da fastidio ma ne hai bisogno. Napoli è un sorriso ricambiato, il sole tutti i giorni, il mio cane eterno accanto al mare.

 

 

Heather Iermano