Seguici e condividi:

Eroica Fenice

sono figlia

Sono figlia del mio tempo

 

Sono figlia dei cibi precotti. Di Google e del vivavoce. Sono figlia del Papa emerito e dell’uscita per buona condotta. Del multitasking, delle famiglie eterosessuali, le cosiddette famiglie normali. Sì, quelle sane, quelle della Barilla, quelle in cui il marito normale uccide la moglie normale, in un omicidio normale ogni due giorni. Sono figlia delle guerre per la pace, delle armi al supermercato. Figlia dei figli del ’68, un po’ sopravvalutato. Figlia di genitori che proteggono troppo, che non lasciano andare, che mettono sempre il piatto caldo a tavola. Figlia della crisi come scusa per non cercar lavoro. Figlia degli smartphone che pensano un po’ a tutto e dei ragazzi che non pensano più a niente. Figlia della benzina troppo cara e delle poche passeggiate. Figlia della promozione per tutti, per evitare traumi. Sono figlia della coca light, della meritocrazia zero. Sono figlia del mio tempo. Un tempo che spero di poter raccontare un giorno ai miei nipoti come un passato chiuso e trasformato in energia positiva.

Roberta Magliocca

– Sono figlia del mio tempo –