Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Sorrento

Sorrento. Coriandoli di meraviglia


Hai dato un buongiorno con un filo di voce. Hai comprato Siddharta. Hai ricambiato un sorriso. Hai barato facendo un solitario. Hai ascoltato un pianissimo meraviglioso di una sinfonia. Ancora non hai capito se re Artù sia esistito realmente o meno. Ti sei vista descritta nelle parole di un amico. E ti sei piaciuta. Hai bevuto un caffè pessimo ma in ottima compagnia. Hai deciso di conservare le lacrime per qualcosa per cui valga davvero la pena piangere. Come per una separazione da una persona cara o per i saldi da Desigual. Ma le risate quelle non le trattieni. Anche per le stronzate sei disposta a dispensarne a iosa. Ancor prima che davanti agli occhi, hai già Berlino nei pensieri. Hai lui davanti a te. E decidi che da quelle mani mangerai vita, berrai anima. Hai tanto e non senti di dover ringraziare nessun Dio per questo. Forse te lo meriti. Forse no. Forse non t’importa saperlo. Hai una penna tra le mani e un cielo sopra di te a dettarti parole, pause… silenzi. Hai dato un buongiorno con un filo di voce. Hai dato la buonanotte col pensiero di un sogno.

Roberta Magliocca

– Sorrento. Coriandoli di Meraviglia –

– Sorrento. Coriandoli di meraviglia – 

Print Friendly, PDF & Email