Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Il Tempo

Tempo, quello che abbiamo e quello perso

 

Credo che il problema tra di noi sia stato il tempo.

Se solo avessimo avuto la nostra attuale età, quarant’anni fa, allora, forse, avremmo avuto il coraggio di amarci. Saremmo andati a teatro ed Eduardo De Filippo ci avrebbe detto “che tutto ha inizio sempre da uno stimolo emotivo”. Tra un sorriso e l’altro, quelli di buon cuore, Troisi ci avrebbe sussurrato che “a posterori puoi dire se hai amato o no…perchè mentre lo provi non lo riconosci!”. I Beatles ci avrebbero gridato “Hey, ragazzi, prendete una canzone triste e rendetela migliore!”. Guardati intorno adesso: i neomelodici uccidono la musica, propinandoci l’amore come un susseguirsi di smielate e vuote parole, senza alcuna sintassi di sentimenti onesti. I film di Natale infangano le belle risate, quelle di un certo spessore e di altissima semplicità. I teatri sono così vuoti da sentirne l’eco di un passato che è troppo passato. Non posso amarti perchè non so l’amore, perchè non c’è chi me lo racconta, perchè non c’è più nessuno che mi dica “Ne vale la pena!”. Perchè la terra trema e tremo anche io davanti a te. C’è gente che perde tutto ogni giorno. Anche la voglia di vivere. Noi abbiamo perso l’opportunità di scoprire un mondo che ci avrebbe fatto trovare ora il coraggio di salvare qualcosa. Ecco perchè non è il nostro tempo. Ti amo così tanto che non posso amarti in questa Italia, non in questo tempo, mai potrei amarti oggi!

Roberta Magliocca

Print Friendly, PDF & Email