Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Tra i comignoli di Gaudì

Barcellona è vivacità, musica e colori.

È vento di mare, pianura e colline.

È ricchezza di cibo ed esplosione di colori nel mercato della Boqueria.

È artisti di strada e turisti su Le Ramblas, fitte stradine del centro storico, la cattedrale gotica e il lungomare futuristico.

Barcellona è giovinezza e storia, creatività e divertimento.

È città multiforme e in continuo fermento e trasformazione.

È città dall’identità duplice, con la sua essenza di porto mediterraneo, e quella di centro economico contemporaneo che nulla ha da invidiare a metropoli europee come Londra e Berlino.

Ma Barcellona è soprattutto Antoni Gaudì, il genio che trasformò il suo profilo estetico e culturale a partire dalla fine dell’800; da allora la città si identifica perfettamente con quell’architettura eclettica e unica al mondo fatta di forme sinuose e stravaganti, pavimenti curvi, colori sgargianti, guglie ed edifici imponenti e – a volte – incompleti come la Sagrada Familia.

Barcellona è prendersi per mano passeggiando e perdendosi nell’atmosfera surreale della Pedrera, tra i comignoli di Gaudì che sovrastano la città.

– Tra i comignoli di Gaudì –

Print Friendly, PDF & Email