Seguici e condividi:

Eroica Fenice

moda primavera estate

Moda primavera estate nel Foro di Napoli

Durante questo inverno freddo e piovoso, gli outfits da lavoro preferiti dalle colleghe del Foro di Napoli sono stati tendenzialmente due: giubbino in pelle altezza vita abbinato a leggins neri e decolletée tacco 12 (per le emule di Olivia Newton John in Grease), oppure  maxipull sotto il sedere, leggins in tinta e stivaloni alti (per le nostalgiche dei maneggi). Per fortuna l’estate si avvicina e, chi vorrà, potrà sfoggiare liberamente mises fantasiose e sbarazzine senza paura di beccare una polmonite (ammesso che quelle agghindate come sopra in pieno inverno abbiano mai temuto davvero per la propria salute).

Qualche esempio?

Presso la rinomata passerella del Tribunale di Napoli, ecco  sfilare Lady Corte d’Appello la quale, con la sua attillatissima gonna a tubino di pelle nera che impedirebbe la camminata persino all’agilissima Fiona May, sculetta ben bene tra i banchi dell’aula per avvicinarsi alle scrivanie dei giudici e discutere la sua causa.

Ma spostiamoci di qualche piano più giù: Miss Originale/Copia attende paziente il suo turno in fila all’ufficio notifiche dall’alto della sua zeppa 15, senza mostrare un benchè minimo accenno di lordosi o scoliosi dopo aver trascorso circa un’ora in piedi, così come invece accadrebbe alle comuni mortali dopo soli venti minuti trascorsi erette dal “basso” di un misero tacco 5.

Casi clinici a parte, se a Piazza Coperta (un monito o un’azzeccata toponomastica?) permane nelle colleghe ancora un barlume di morigeratezza nel vestire, è al Giudice di Pace che le fashion victims in toga credono di trasformarsi in fashion icons, dandosi battaglia a colpi di stiletto in questa cornice sempre all’avanguardia in tema di lancio di trend estivi.

Tanto per cominciare, appena l’aria diventa leggermente più calda, è possibile assistere ad uno strano fenomeno di “moda” a metà tra l’assurdo e il futuristico: benchè fuori ci siano appena 20 gradi di temperatura, ecco che appaiono sotto il tiepido sole di Via Foria le pioniere indefesse delle scarpe aperte. Perché non indossare un bel sandalo tacco 10 nuovo di zecca abbinato ad una pedicure dai colori sgargianti perfetta per il luogo di lavoro?

Ma addentriamoci nella Caserma Garibaldi: ecco percorre il corridoio del primo piano Mademoiselle ce l’ho solo io (la laurea), altera nelle sue magliettine scollate, che guarda fisso il giudice con aria seduttiva come se l’esito della controversia che si accinge a discutere dipendesse dalla carica erotica sprigionata dalle sue magnetiche occhiate.

Nei pressi dell’ufficio Ruolo, invece, ecco aggirarsi Madame Produzione che incede tenendo i suoi fascicoli colorati ben stretti tra petto e braccia, in modo tale che le tette le possano arrivare tranquillamente all’altezza della trachea senza però impedirle di respirare.

Ecco Lady Fascicolo che, con la sua camicetta bianca abbottonata solo dal terzo bottoncino in poi, si china sulla scrivania del giudice imponendogli  il suo bel balconcino, facendogli addirittura capire di quale marca di lingerie sia l’indumento, sotto l’occhio partecipe dei colleghi accalcatisi di soprassalto alla scrivania della passione.

Vabbè che fa caldo, ma venire a lavoro addirittura in pareo?! Ma no: è solo una minigonna! E c’è pure la collega in bermuda e stivaletto in perfetto stile Rodeo.

Dai, ragazze, si scherza! ( Mica tanto…) Siete tutte bellissime, stilosissime, preparatissime e soprattutto sexyssime!

Sicura di rivedere presto la vostra falcata con tanto di tacchetto ed i vostri elegantissimi miniabiti estivi in seta, attendo con ansia di assistere alla passerella fashion di luglio per vedere cosa sfoggerete quando il caldo sarà asfissiante e le scale della Torre A del Tribunale di Napoli sembreranno il doppio di quelle che realmente sono per l’effetto della rifrazione su di esse dei raggi solari divenuti ormai incandescenti per effetto dei quaranta gradi all’ombra tipici del Centro Direzionale.

Eh sì, quando si dice dura lex

moda primavera estate nel Foro di Napoli- Eroica Fenice