Seguici e condividi:

Eroica Fenice

sexy

Sexy: tanto da essere illegale

È stato arrestato dalla polizia di Stockton, in California, insieme ad altre tre persone.

Jeremy Meeks ha trent’anni, non è né attore né modello e la sua fedina penale non è proprio delle più pulite. Il bello e dannato, come lo hanno definito in rete, di mestiere fa il criminale, accusato di detensione illegale di armi da fuoco e rapina a mano armata.

Seguendo la versione del quotidiano britannico Daily Mail, la polizia ha postato sulla propria pagina facebook le foto di un blitz avvenuto contro le gang di Stockton. Le foto, che mostrano non solo le armi sequestrate, ma anche i volti degli arrestati, hanno fatto impazzire i social. Il sensuale Jeremy, sexy criminale dallo sguardo color ghiaccio, labbra carnose e tatuaggio sul collo, non è passato assolutamente inosservato. L’uomo, che è stato definito “uno dei più violenti criminali della zona” ha ammaliato tutti e tutte, facendo scattare un vero e proprio fenomeno intorno a lui. Nel giro di poche ore, infatti, l’immagine è stata cliccata e ritwittata decine di migliaia di volte raccogliendo oltre 275mila like, 62mila commenti e quasi 50mila condivisioni.

A sfruttare il nuovo successo mediatico del sexy delinquente è stata senza dubbio la madre che su facebook ha addirittura aperto un gruppo per far uscire il figlio di prigione. «Jeremy ha un lavoro, una moglie e due figli, è mio figlio ed è dolcissimo. Aiutatemi a pagare la cauzione». Così scrive la madre sulla pagina web dove ha postato anche alcune foto del figlio: si parla di “Free Jeremy” ed hanno già iniziato a raccogliere i soldi. La cauzione ammonterebbe a 900,000 dollari.

Da non farsi sfuggire poi, il tatuaggio della lacrima sotto l’occhio sinistro, che nel mondo del carcere rappresenta un omicidio commesso. Ma ovviamente neanche questo ha fermato il fiume di follower provenienti da ogni parte del mondo. Ciò che infatti lascia davvero senza parole sono le migliaia di condivisioni dello scatto, a cui si sono aggiunti una infinità di apprezzamenti sessuali, dichiarazioni d’amore e proposte di matrimonio. Tutto questo fa davvero cadere le braccia. Possibile che ci siano tante donne al mondo disposte ad offrire un contributo per far scagionare un criminale solo perchè sexy e attraente? Pare proprio di sì, visto che sul web si leggono cose tipo: “Avrà magari ucciso qualcuno ma sbagliare è umano, no?”, “Potrebbe scontare la pena a casa mia?”. Oppure: “Non capisco perché in Italia sono solo marocchini i rapinatori”, “Fategli un contratto da modello, per piacere”, “Così sexy da essere illegale”. E ancora: “Perché tutti i criminali sono sexy?”, “Potrebbe rapinarmi ogni giorno!”, “Dovrebbe fare l’attore, ingaggiatelo per un film o una serie tv”, “Voglio aiutarlo ad evadere”. Anche se alcune donne sembrano, come me, aver gradito poco alcuni commenti, definendoli “tristi e patetici”.

D’accordo, ma la foto segnaletica di Jeremy ha fatto davvero il giro del mondo, ricevendo addirittura le prime proposte di lavoro come modello. Eppure non è la prima volta che accade.

Negli Stati Uniti la pubblicazione da parte delle forze dell’ordine, in tempo quasi reale, degli esiti delle operazioni per la pubblica sicurezza (comprese foto segnaletiche) è una moda che sta prendendo sempre più piede. È infatti di quattro anni fa un altro clamoroso caso, quello di Megan Simmons McCullogh. Arrestata per guida pericolosa e immortalata in un penitenziario della Florida. L’immagine ha iniziato a circolare solo lo scorso anno e adesso la carcerata sexy è pronta per Playboy. Dunque, nulla di nuovo.

A questo punto c’è da chiedersi quanto possa essere sano un fenomeno che come questo, nasce e cresce sui social, confondendo il buono col bello, le serie tv con il verosangue.

H2 -“Così sexy da essere illegale”-

Print Friendly, PDF & Email