Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Cuccioli: De Giovanni continua la saga dei Bastardi di Pizzofalcone

È sempre del 2015 il libro del prolifico scrittore napoletano Maurizio De Giovanni Cuccioli per i Bastardi di Pizzofalcone (Einaudi), ultimo episodio della saga “I Bastardi di Pizzofalcone”: sette poliziotti provenienti da vari commissariati d’Italia, tutti con una storia alle spalle fatta di fallimenti più o meno gravi, che vanno a sostituire la vecchia squadra di poliziotti accusati per aver smerciato droga con i delinquenti della zona Pizzofalcone, nei pressi dei Quartieri Spagnoli di Napoli, zona che delimita la povertà dal benessere delle famiglie “bene” della città. “Cuccioli per i Bastardi di Pizzofalcone” vede come protagonisti Marco Aragona e Francesco Romano che in quest’episodio tireranno fuori la parte più dolce del loro carattere, sbruffone e spavaldo il primo e burbero, talvolta violento, il secondo.

Viene abbandonata una neonata fuori al commissariato e sarà proprio Romano a trovarla. La bambina è appena nata ed è in fin di vita. In ospedale non le danno grandi speranze di sopravvivenza. Si sa solo che ad abbandonarla non è la stessa persona che l’ha partorita, una colf ucraina.  Nel frattempo un bambino cinese chiede ad Aragona di cercare il suo cagnolino scomparso: da ciò verrà fuori qualcosa di molto più grosso. In Cuccioli, la povertà e il benessere, ancora una volta, fanno da spartiacque nelle scelte di ognuno.

Giorgio Pisanelli, il più anziano di tutti, veterano del commissariato, continua la sua indagine privata: è convinto che i suicidi che si stanno verificando nel quartiere nascondano qualcos’altro. Gli altri protagonisti, Giuseppe Lojacono in primis, ispettore siciliano detto “il cinese”, continua la sua storia segreta con il magistrato sardo Laura Piras; Alessandra Di Nardo, la più giovane, che lotta con la sua omosessualità non dichiarata; Ottavia Calabrese, altra veterana di Pizzofalcone, con una vita familiare complicata, si innamora sempre più di Luigi Palma, il commissario dalle belle speranze che, al contrario di tutti gli altri, ha deciso di investire su questa nuova squadra la quale, al contrario di quello che gli altri credono, gli sta dando molte soddisfazioni. 

Cuccioli, la saga “I bastardi di Pizzofalcone” e altri

Maurizio De Giovanni nasce nel 1958 a Napoli dove vive e lavora. Lo scrittore ha inaugurato la saga dei Bastardi di Pizzofalcone con “Il metodo del coccodrillo” (2011), per poi continuare con “Buio per i Bastardi di Pizzofalcone” (Einaudi, 2013) e “Gelo per i Bastardi di Pizzofalcone” (Einaudi,2014). A breve uscirà una fiction tv sulla saga di Pizzofalcone.  De Giovanni è tuttavia conosciuto e amato  per un’altra saga, sempre di genere poliziesco ma ambientata nella Napoli fascista degli Anni Trenta e che vede come protagonista l’introverso commissario Luigi Alfredo Ricciardi: è sempre del 2015 Anime di vetro. Falene per il Commissari Ricciardi” (Einaudi, 2015). De Giovanni è un grande appassionato di calcio, in particolare della squadra della sua città, il Napoli: ha infatti scritto molti libri su questa sua passione, come “Il resto della settimana” edito da Rizzoli (2015).

Print Friendly, PDF & Email