Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Il Primo Inganno, intorno alla verità

Il Primo Inganno, intorno alla verità

Il Primo Inganno di Riccardo Landini, edito per la collana “L’Arcobaleno”, dalla casa editrice  Cento Autori, è un buon giallo, carico (a tratti) di atmosfere noir, avvincente e che soddisfa molte tipologie di lettori.

Il Primo Inganno, niente è ciò che sembra

Quali sono le certezze su cui possiamo veramente contare? Quali punti fissi nelle nostre vite ci sembrano veramente immutabili?

Brenno Sandrelli, protagonista del romanzo, sembra un uomo sicuro delle proprie certezze. Ma continuerà a contare ancora su queste presunte sicurezze della vita?

È un perito assicurativo che non riesce a sbarcare il lunario e per questo fa il detective per mariti e mogli sospettati di tradimenti, è sposato con Marcella, con la quale il rapporto sembra peggiorare ogni giorno e possiede un rudere appena fuori dalla città, per lui bellissimo, ma che richiederebbe molti lavori di restauro.

Conti alla mano, le sicurezze “matematiche” di Sandrelli si rivelano sempre più nulle: quel che sembra sicuro in lui, e per lui lo è senza dubbio, è il suo senso di giustizia e il dovere. Ma sarà proprio questa sua ferrea volontà e indole sicura a procacciargli parecchi guai, in cui scivolerà lentamente dando vita ad una serie di imprevisti fra essi concatenati.

Il nostro “detective per hobby” dovrà confrontarsi e scontrarsi con un lato oscuro della realtà quotidiana che si fa spesso finta di non vedere, imparando a sue spese quanto possa essere torbida l’anima umana.

Il Primo Inganno è un buon lavoro di narrativa, la cui maggiore qualità è una scrittura coincisa, fresca, rapida, che non annoia il lettore e non cerca di portarlo via in lunghi viaggi attraverso una sintassi lunga e complessa che si serva anche di termini aulici superflui.

Landini riesca a mantenere l’attenzione del lettore sulle singole pagine, sa portare chi legge con sé. Rischia più di una volta, però, ad essere frettoloso e poco specifico, facendo cadere nel vuoto alcuni dettagli che avrebbero potuto donare ancor più vigore alla sua opera.
Quel che rimane, al termine della lettura, è un romanzo che vale la pena di leggere, soprattutto se si è fedeli seguaci del genere giallo alla Conan Doyle.

———————–
Primo inganno è disponibile su Amazon. Clicca qui per acquistarlo!