Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Intestino di Giulia Enders

L’intestino felice di Giulia Enders, una recensione

Giulia Enders, classe 1990, vive tra Mannheim e Francoforte. Frequenta un dottorato di ricerca presso l’Istituto di Microbiologia e Igiene Ospedaliera di Francoforte. Nel 2012, la sua conferenza sul fascino dell’intestino ha vinto il primo premio nel Science Slam di Friburgo e ha riscosso particolare successo su Youtube, motivo per cui un importante agente letterario l’ha convinta a scrivere questo libro che è in uscita in 30 paesi e in Germania ha venduto in brevissimo tempo circa un milione di copie. Dalla pubblicazione del libro, la giovane ragazza è divenuta una star a tutti gli effetti, partecipando a vari programmi televisivi.

L’intestino felice di Giulia Enders è un saggio medico-scientifico sull’organo meno conosciuto e forse anche meno affascinante del nostro corpo, in cui l’autrice, utilizzando un lessico semplice ed accessibile a qualsiasi tipologia di lettore, mai appare incomprensibile o noiosa, nonostante stia trattando di medicina. Leggere un libro che parla di cacca può risultare non del tutto piacevole, ma andando avanti nella lettura ci si può rendere facilmente conto di essere ignoranti in materia e si avverte l’esigenza di continuare a sfogliare il testo per imparare a conoscere il proprio corpo e il modo in cui comportarsi a tavola, quando ci si nutre, quando si beve, quando si fa la cacca. Una corretta alimentazione, sane abitudini, calma interiore possono influire positivamente sull’assorbimento di sostanze buone da parte del nostro organismo.
Ci siamo mai domandati come funziona la cacca? Stitichezza, emorroidi potrebbero dipendere anche solo dal modo in cui ci sediamo sul water. Simpatiche illustrazioni ci mostrano la corretta posizione da assumere quando ci accomodiamo sul trono in ceramica ed il giusto colore e la consistenza che dovrebbero avere le nostre feci.
Sappiamo com’è fatto l’intestino? A partire dall’esofago, per passare nello stomaco e giungere così all’intestino tenue e poi fare un giro nell’intestino cieco, definito buono a nulla dall’autrice e concludere così il viaggio soffermandoci sull’analisi dell’intestino crasso.
Sappiamo cosa mangiamo davvero? Perché sempre più gente soffre di problemi intestinali? Celiachia, intolleranza al glutine, intolleranza al lattosio e al fruttosio. Quali sono le ragioni che ci spingono ad avere tali problematiche?
L’intestino ha un sistema nervoso abbastanza complesso. I nostri organi sono tutti coinvolti nel trasporto del cibo, a partire dal naso, agli occhi ed ovviamente la bocca, la faringe, l’esofago, lo stomaco.
Stitichezza, lassativi, reflusso acido. Per quale motivo vomitiamo e in che modo possiamo evitare di farlo? Ricorrere all’impiego dello zenzero e a determinate tecniche di rilassamento, sfiorando il P6, punto di agopuntura situato tra i due tendini della mano e l’avambraccio, attualmente riconosciuto dalla medicina classica, mostratosi efficace in oltre quaranta studi su nausea e vomito, nonostante non si sappia né come e né perché esso funzioni.
Cervello ed intestino hanno uno stretto legame. La causa principale di problemi e disfunzioni intestinali è lo stress. Per chi soffre di colon irritabile, il collegamento fra intestino e cervello può essere molto fastidioso e ciò si denota anche dalle ecografie cerebrali. I pazienti affetti da tale disturbo soffrono più della media di stati ansiosi e depressivi.
Il mondo dei microbi. Un’analisi attenta e dettagliata dei batteri buoni e di quelli cattivi, dei parassiti intestinali, dell’effetto negativo che hanno gli antibiotici sul nostro organismo e di quello spesso salvifico invece che hanno i probiotici e prebiotici. Il ruolo della flora intestinale: i batteri possono farci ingrassare? Più siamo stressati, più batteri colonizzano il nostro intestino.
Giulia Enders affronta e risolve tali quesiti in modo esemplare, insegnandoci ad assecondare i nostri bisogni e suggerendoci di non trascurare mai i nostri bisognini, facendoci comprendere che l’intestino non è meno fondamentale del cuore, del cervello o di altri organi e dal suo benessere dipende il nostro: tutto sta nel trattarlo bene, poiché è un organo pieno di sensibilità e responsabilità. Oltre a farci viaggiare tra malattie, tessuti e test di laboratorio, l’autrice fornisce una serie di consigli spiegati con una chiarezza elementare ma ricchi di argomentazioni e dettagli, riuscendo a non perdere mai l’ironia e la semplicità che caratterizzano l’intero volume, rendendo in questo modo la lettura appassionante e piacevole.———
L’intestino felice è in offerta su Amazon. Clicca qui per acquistarlo!

Print Friendly, PDF & Email