Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Mangia con gli occhi: il romanzo di Carmela Pierri

Mangia con gli occhi: il romanzo di Carmela Pierri

È una fredda mattina invernale quando la protagonista della nostra storia si sveglia e nota che qualcosa è cambiato: le mancano il gusto e l’olfatto.

I rituali che danno inizio alla giornata improvvisamente perdono di ogni significato e sacralità: il primo e tanto atteso caffè è troppo bollente e le scotta la lingua, perché non percepisce la temperatura con le labbra. Non sente l’odore della crema corpo sulla pelle, prima una stupenda lozione alla vaniglia, ora unguento inodore. Tutto è cambiato.

La diagnosi è chiara: Anosmia e Ageusia, ovvero perdita dell’olfatto e perdita del gusto.

“Come un indagato sul banco degli imputati nel giorno della sentenza, dell’ultimo grado di giudizio, accolgo il verdetto con una strana sensazione di liberazione, come l’epilogo di un tormentato e affannoso periodo alla ricerca della verità, una verità che agli occhi della platea può far male. In questo momento non mi duole, mi solleva e mi lascia una sola grigia emozione: la delusione dell’indeterminatezza della causa e della cura.”

Con il tempo, la donna scoprirà che a questa condizione non c’è rimedio; l’assenza di tre dei suoi cinque sensi l’accompagnerà per tutta la vita.

Ed è qui che la nostra storia entra nel vivo. In prima persona, la coraggiosa protagonista di “Mangia con gli occhi” di Carmela Pierri ci racconterà come reinventarsi, trovare la forza di andare avanti grazie anche all’affetto per il suo compagno e suo figlio.

“La rinascita che l’Amore di Lui mi ha donato è stata bellissima, una folata di vento caldo e profumato che mi ha sollevato come una foglia in ottobre, secca e ingiallita, per consegnarmi al prato verde e ondulato della primavera”

Non potendo gustare ciò che mangia, sviluppa il gusto della vista. Predilige cibi dai colori vivaci, accostamenti cromatici su piatti arricchiti da disegni. Per le bevande, utilizza i preziosi servizi da the di famiglia e scopre la bellezza delle spezie orientali. Reinventa sé stessa attraverso la cucina e i vestiti. Scopre delle nuove forme di bellezza che riprende attraverso la fotografia, passione fanciullesca ritrovata in quest’amara circostanza e viaggia, alla scoperta delle meraviglie del mondo.

Con una penna delicata e toccante, Carmela Pierri racconta in Mangia con gli occhi lo spaccato di vita di una donna fedele a se stessa e forte abbastanza da ricominciare ripartendo da zero. In un racconto concentrato, esplode l’immagine di una donna emancipata, anche dalle proprie difficoltà.

Edito da Narrativa Aracne (collana “Fuoricollana”), Mangia con gli occhi è il primo romanzo di Carmela Pierri, sociologa, vice presidente dell’Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) e direttore del centro di Metodologie e Prassi Formative della Fondazione Formit.

Naomi Mangiapia

—————————————————————————-
Mangia con gli occhi di Carmela Pierri è disponibile su Amazon. Clicca qui per acquistarlo!

Print Friendly, PDF & Email