Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Portami nel tuo inferno, un romanzo a quattro mani

Portami nel tuo inferno, il romanzo di Brizzi-Argeadi

Pubblicato da Les Flâneurs EdizioniPortami nel tuo inferno è un romanzo a tema mitologico, nato dalla collaborazione tra due giovani autori italiani: il torinese Yvan Argeadi e la pisana Diletta Brizzi.

Lasciatisi alle spalle l’aspra e lunga lotta contro i Titani, Zeus e gli altri dei conducono una tranquilla esistenza sull’Olimpo. La pace, però, viene turbata da un evento che costringerà le divinità a dare nuovamente battaglia, stavolta contro il fratello maggiore del loro padre celeste: Ade, il Dio degli Inferi. Quest’ultimo, dopo essere stato condannato alla solitudine in un mondo fatto di tenebra, scatena l’ira di Zeus rapendone la figlia Persefone per farne la sua sposa perché da sempre innamorato di lei. La giovane, inizialmente restia a un sentimento che non ricambia, col tempo, inizia a comprendere la vera e più profonda natura del suo rapitore fino ad arrivare ad amarlo con la stessa forza e intensità divenendo la sua consorte. Passano i millenni e i due sovrani dell’Oltretomba possono tornare insieme a calcare il suolo terrestre e olimpico – Ade, malgrado avesse vinto la guerra scaturita dal ratto di Persefone, ne era poi stato bandito – in occasione delle nozze tra la dea della bellezza, Afrodite – sorella di sua moglie – e il dio della guerra Ares. Il lieto evento, tuttavia, è interrotto da una tremenda minaccia a cui tutte le divinità, del cielo e degli inferi, dovranno far fronte finendo col fare i conti con i mostri del loro passato.

Portami nel tuo inferno : storia moderna di un mito

Sebbene le figure di Ade e Persefone – identificati nella mitologia latina con Plutone e Proserpina – sono quelle su cui i due autori hanno costruito l’intera trama focalizzando l’attenzione sul sentimento, l’amore, nato tra di loro e fortemente osteggiato dagli altri, grande spazio è stato dato soprattutto al Dio. Della storia delle due divinità si è scritto, dipinto e scolpito tanto nel corso dei secoli così da diventare una delle più famose; eppure, l’Argeadi e la Brizzi sono riusciti a presentare una novità del tutto inaspettata per i lettori: un’Ade che possiede poteri e facoltà divini ma ha una sensibilità e un’emotività tutte umane. Ecco perché, abituati a leggere della natura capricciosa, egocentrica e narcisistica degli olimpici, il pubblico troverà nel protagonista uno degli indubbi punti di forza dell’opera. Un altro è l’accurata descrizione dei luoghi in essa riportati così come la scorrevolezza che caratterizza i dialoghi tra i personaggi.

Portami nel tuo inferno è un romanzo originale frutto dell’indovinata scelta da parte dei due scrittori di proporre ai lettori un mito classico in chiave psicologicamente moderna dove a spiccare è sí la fantasia, ma anche, e maggiormente, la realtà.