Seguici e condividi:

Eroica Fenice

The Sniper

L’ombra della vita, il nuovo album di The Sniper

L’ombra  della vita è il nuovo lavoro del rapper cilentano The Sniper aka TicSnip, nomi d’arte di Aldo Matrone, pubblicato il 23 di questo mese per l’etichetta A-Dam Records e disponibile sui maggiori store digitali.

 The Sniper e l’ombra della vita, un’epopea rap

L’album, come dichiara il suo stesso autore, “è solo il primo capitolo di un’epopea rap che si svilupperà nell’arco dei prossimi album”. Un originale tentativo di implementare e superare i limiti dell’idea di concept album per creare, in questo modo, non un solo disco ma una vera e propria saga di album legati a un unico tema.

The Sniper e l’ombra della vita, l’album

Un’ ombra si staglia minacciosa sull’orizzonte del nostro protagonista. È Il conto salato dei tanti scheletri nell’armadio e di cicatrici mai completamente rimarginate, è l’ombra della vita. Un passato che si riaffaccia pericolosamente ma che The Sniper affronta a testa alta e senza timore. Le intenzioni sono ben chiare già dall’inizio con la traccia Lotterò ( Prod. Astratto), un inno a non mollare mai ma che troverà difficile realizzazione nelle tracce successive. Nel primo skit inizierà ad avvertire i primi sintomi di malessere ma lo psichiatra sorvolerà con sufficienza prescrivendo un dannoso aumento di farmaci. La rabbia e la frustrazione aumenteranno con Karma ( Prod. Astratto) e No Word (Prod. D. Ratz) che precedono il secondo skit, quello dove il suo alter ego deviato uscirà finalmente allo scoperto. Aldo cerca di resistere in questa logorante battaglia ma senza risultati. Dopo Schiaffon ( Prod. Astratto– Scratch Dj Creolo) e il terzo skit, il demone interiore avanzerà sempre più prepotentemente cercando di trascinare con sé Aldo nell’oblio. Questo si rispecchierà anche nei brani seguenti, caratterizzati da una carica sempre più aggressiva. Schiavitù Mentale ( Prod. Astratto feat Poeti Maledetti), Vilipendio ( Prod. Astratto– Scratch Dj Stivo), Suonn ( Prod. D. Ratz) e Meta (Prod. Astratto feat. Momih) costituiscono infatti il culmine della spinta impetuosa dell’album. Sarà nel quarto skit che Aldo arriverà alla resa dei conti- solo apparente- con il suo demone. Una resa dei conti che sembrerà terminare con un lieto fine per il protagonista con la traccia Fenice- un ovvio simbolo di rinascita- ma che in realtà rimarrà sospesa con l’inquietante e ambiguo outro finale.

 The Sniper e l’ombra della vita, considerazioni

L’ombra della vita è un godibilissimo racconto, a suon di rap tipicamente old school, di un ragazzo alle prese con i fantasmi del proprio passato che lotta, con le unghie e con i denti, per raggiungere un nuovo inizio. The Sniper ci fornisce un’importante lezione dando vita a quello che si spera essere il primo capitolo di una lunga e fortunata epopea rap.