Seguici e condividi:

Eroica Fenice

futuro remoto 2015

Futuro Remoto 2015, Plebiscito tra scienza e fantascienza

Futuro Remoto 2015 è una manifestazione che nasce con l’intento di promuovere l’interesse dei partecipanti verso la cultura scientifica e l’innovazione tecnologica. Giunta alla sua ventinovesima edizione per quest’anno essa sarà organizzata da Città della Scienza in collaborazione con l‘Università degli studi di Napoli Federico II e la direzione Generale dell’U.S.R. per la Campania. Gli incontri della manifestazione si svolgeranno a Piazza del Plebiscito dal 15 al 18 Ottobre; il tema centrale sarà quello delle frontiere, intendendo tale termine nelle sue più svariate eccezioni, dalle frontiere culturali a quelle geografiche o di genere: ci si propone, dunque, di valorizzare una Napoli laboriosa, che produce e innova, abbattendo il concetto di frontiera e coniugando arte, cultura e storia, restando sempre aperta alle innovazioni. La piazza simbolo della nostra città verrà trasformata per l’occasione in un Villaggio della Scienza, costituito da nove tensostrutture e relative aree tematiche.

Futuro Remoto 2015 – Scienza e non solo…

L’evento accoglierà grandi nomi della scienza che effettueranno laboratori e dimostrazioni scientifiche, science show, conferenze e tante altre attività grazie alle quali i visitatori esploreranno numerosi fenomeni scientifici. Le aree tematiche riguarderanno il cibo e l’alimentazione, il viaggio, la terra, lo spazio, la città, il corpo e la mente, la fabbrica.

La manifestazione è senza dubbio interessante e rivolta agli studenti che vorranno aderirvi e non solo. Uno stimolante interrogativo sarà, però, soprattutto quello di capire se realmente e fino a che punto la città di Napoli ha abbattuto le sue frontiere razziali ed ideologiche.