Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Maggio dei Monumenti 2015: ‘O core ‘e Napule

Si avvicina il Maggio dei Monumenti 2015, l’iniziativa organizzata dal Comune di Napoli, che quest’anno giunge alla sua XXI edizione. La formula è quella collaudata negli anni passati: protagoniste saranno la storia e l’arte partenopea, con tour e visite guidate delle numerose associazioni aderenti all’iniziativa, alla riscoperta dei luoghi più rappresentativi della città.

Si partirà l’ultimo fine settimana di aprile, da venerdì 24 a domenica 26, con uno speciale evento al Parco Vergiliano di Piedigrotta dedicato a Giacomo Leopardi, in occasione del restauro del suo sepolcro monumentale.

Le attività si svolgeranno principalmente nei 5 weekend del mese (venerdì – domenica), fino al ponte di lunedì e martedì, 1 e 2 giugno.

La manifestazione sarà intitolata ‘O core ‘e Napule | Cori, cuori e colori di Napoli e il tema portante dell’iniziativa sarà la musica. Saranno organizzate visite guidate nei luoghi storici musicali di Napoli, quali gli antichi conservatori e gli eleganti teatri, nonché nelle botteghe artigianali dove si producono gli strumenti musicali, che saranno anche esposti. Questi saranno considerati i cori da visitare durante la manifestazione. Continuando, non si potranno tralasciare i luoghi artistici dei cuori, cioè connessi all’amore, e quelli dei colori, che caratterizzano il paesaggio naturale e il patrimonio artistico.

Maggio dei Monumenti 2015 a Napoli

Ogni fine settimana del Maggio dei Monumenti 2015 avrà un percorso turistico diverso e sarà abbinato ad un colore.

I  WEEKEND | 1-2-3 maggio: ROSSO

Gli itinerari saranno legati al sangue, all’amore, al fuoco, alla gastronomia e all’architettura. Gli itinerari di sangue vi porteranno a scoprire le macchine anatomiche della Cappella di Sansevero, e i luoghi della giustizia e della prigionia, come Castel Capuano, Castel dell’Ovo. Gli itinerari della passione vi faranno vivere gli amori nati a Napoli, come quello tra Alfonso D’Aragona e Lucrezia D’Alagno, e le rivoluzioni, come la rivolta di Masaniello. Gli itinerari del fuoco vi faranno intraprendere un viaggio nei Campi Flegrei e nei posti simbolo delle anime del Purgatorio (chiese ed edicole votive). Gli itinerari della gastronomia vi faranno assaporare la bontà del peperoncino e della pizza, fresca di candidatura a patrimonio dell’Unesco. Gli itinerari dell’architettura vi faranno visitare i palazzi più caratteristici della città.

II  WEEKEND | 8-9-10 maggio: NERO E BIANCO

Sarà un percorso alla scoperta delle leggende, dei luoghi e delle strade della tradizione musicale partenopea. Ed ecco che i protagonisti saranno gli antichi conservatori, come quello di San Pietro a Majella, via San Sebastiano (la strada della musica), il Real Teatro di San Carlo.

III  WEEKEND | 15-16-17 maggio: BLU

Si visiteranno i luoghi legati al mare, anima della città: gli edifici connessi al mare, come la Stazione Marittima, e luoghi simbolo, come il Borgo Marinaro, il lungomare. Ma il blu è anche il colore del cielo e quindi si potrà osservare la città dall’alto: l’eremo dei Camaldoli, il Belvedere San Martino, il Parco Virgiliano, le Rampe di Sant’Antonio a Posillipo.

IV  WEEKEND | 22-23-24 maggio: GIALLO

Si visiteranno i sotterranei cittadini, come il Cimitero della Fontanelle, Napoli Sotterranea, il Tunnel Borbonico, la Grotta di Seiano, e i resti delle mura greche, costruiti in tufo giallo. Ma anche gli ori di Napoli, custoditi nei musei e nelle chiese, come il Museo del Tesoro di San Gennaro.

V  WEEKEND | 29-30-31 maggio | 1-2 giugno: VERDE

Saranno organizzate passeggiate nei parchi verdi e nei giardini cittadini: Bosco di Capodimonte, Parco del Poggio, Villa Comunale, Villa Pignatelli, Riserva naturale degli Astroni, Parco dei Camaldoli, Chiostro di Santa Chiara, Parco Virgiliano, Parco del Pausilypon, Orto Botanico, Parco della Floridiana, e tanto altro.

Uno degli eventi più scenografici sarà, inoltre, la Gran Giostra dei Sedili di Napoli, una giostra di tipo rinascimentale che si svolgerà il 23 e 24 Maggio 2015 a Piazza del Plebiscito. L’evento rievocherà la Giostra Equestre con cavalieri che rappresenteranno i vari Sedili di Napoli (i sette Sedili che componevano il Consiglio della Città di Napoli: Porta Capuana, Montagna, Forcella, Nido, Porto, Portanova e Popolo), così come si svolgeva alla fine del 1400 a Napoli. Nei due giorni di festa ci saranno cavalli, cavalieri in armatura, tornei di scherma, accampamenti militari e sbandieratori, mentre la sera si terranno spettacoli di arte equestre napoletana e balli rinascimentali.

Probabilmente si terrà anche un evento legato alla Giostra dei Sedili, che si chiamerà Harpastum Neapolis, una “partita dimostrativa” di calcio storico che risale alla fine del 1400, gioco proveniente dalla Grecia che si diffuse poi a Napoli.

In più non mancherà un ricordo per Pino Daniele.

Il Maggio dei Monumenti 2015 è soprattutto l’occasione per valorizzare le risorse di Napoli. Ogni suo punto profuma d’arte, cultura e storia. Tutti i suoi vicoli sono cori, cuori e colori. Non perdete quest’importante iniziativa: scoprite (e amate) la vostra città.

Nunzia Serino

Print Friendly, PDF & Email