Seguici e condividi:

Eroica Fenice

"Nun sapite che v'aspetta" al Mates Festival, dall'1 al 3 giugno

“Nun sapite che v’aspetta” al Mates Festival, dal 1° al 3 giugno

“Nun sapite che v’aspetta!”, recita  Genny Savastano di Gomorra, l’attore Salvatore Esposito, in un video web dedicato al profilo sinuoso della sua Napoli, alle curve del suo centro storico e alle bellezze che solcano il suo volto da donna ammaliatrice, maliarda e affascinante, alla sua arte dell’improvvisazione e agli sbuffi che dipingono i suoi fianchi.

Non sappiamo cosa ci aspetta, è vero,  ma lo scopriremo presto: basterà aspettare l’inizio del mese di giugno, per toccare con mano le novità del “Mates Festival”. Lo sfondo che incornicerà l’iniziativa sarà il Parco dell’Ippodromo di Agnano, e ospiterà un caleidoscopio di colori, amicizia, musica e cultura dalle mille sfaccettature, il tutto condito da uno spirito di humanitas verso il Sud. Non amore scontato né affetto campanilistico, ma amore viscerale verso un Mezzogiorno che sprigiona arte e trasuda cultura da tutti i pori, proprio come una donna che ti fa ubriacare ed inebriare tra i suoi fianchi e le sue risate cristalline.

“Mates Festival”, workshop, gastronomia e musica

Dal 1° al 3 giugno Napoli si trasformerà in un porto ospitale e libero, solcato dalle onde del buonumore e della solidarietà internazionale: Napoli è rivoluzione, resistenza, un baluardo di ribellione, una terra viva e scalpitante percorsa da fremiti continui e sussultanti, una perla selvaggia e levigata da cogliere tra la sabbia e le erbe selvatiche, e sarà la cornice ideale di un evento che fa della libertà la propria conditio sine qua non e della cooperazione tra popoli la propria cifra essenziale.
Le giornate del “Mates Festival” verranno arricchite da vari workshop e panel a cura delle Università Federico II di Napoli e Luiss di Roma, e a farla da padrona saranno temi quanto mai attuali e interessanti, come il bullismo, specie nella sua declinazione virtuale, le realtà imprenditoriali giovanili, start up innovative e idee fresche.

A irrorare la folla di vitalità ci sarà tanta ottima musica: dj dal respiro internazionale come Bob Sinclair, Ingrosso, Axwell e Daddy’s Groove calcheranno il palco del festival. Saranno seguiti da rapper come Sfera Ebbasta e Izi e tanti altri validi artisti.
Il festival è organizzato da Wonder Manage Nmk e Med Music Corporate, favorirà l’accesso agli studenti e promuoverà anche iniziative ispirate al principio “mens sana in corpore sano”: non mancheranno momenti di promozione dell’alimentazione bio e della purificazione di anima e fisico, così come non mancheranno momenti ludici e di sano svago, grazie alla Nintendo.
E, dulcis in fundo, le prelibatezze della nostra terra, capitanate dalla pizza e dai baluardi della dieta mediterranea, allieteranno ulteriormente un evento che è un inno alla meridionalità nella sua accezione più pura e rivoluzionaria, un urlo di ribellione e gioia di vivere tutta mediterranea.

Print Friendly, PDF & Email