Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Be Quiet Big Show al Maschio Angioino

Nella splendida cornice del Maschio Angioino è ritornato il Be Quiet Big Show, la grande notte dei cantautori, organizzata dalla direzione artistica di Giovanni Block.
A partire dalle 21.30 del 25 luglio 2016 si sono affiancati sul palco, mescolando voci, musica e piccoli teatrini, cantautori molto differenti che appartengono al collettivo Be quiet  come Sabba e Gli IncensurabiliMarcoDà D’AnnaPierpaolo IermanoAlfredo d’EcclesiisGiglioCiro Tuzzi e gli EPO,  Fabiana MartoneSimone SpiritoRivaNicola DragottoLuciano LabranoPennelli di VermeerLucio Lo Gatto e Ivandalia Ivandalia

Be Quiet Big Show: cantautori in festa

Uno show di cantautori partenopei che rappresentano voci e sfumature diverse come le innumerevoli  e sfaccettate  anime di questa città. In poco meno di due due ore si  avvicendano sul palco passioni e sentimenti differenti: l’ironia di Giovanni Block e l’energia coinvolgente di Sabba e gli Incensurabili; la musica intimistica di Ciro Tuzzi a quella surreale de Ivandalia; la magia della incredibile voce di Fabiana Martone e la teatralità di Simone Spirito; la critica sociale di Pierpaolo Iermano e la delicatezza delle parole quasi sussurrate  di Marco D’anna; senza dimenticare la  dolce malinconia dei Riva.

In una perfetta sintonia tra melodie e generi diversi, l’atmosfera  della serata si presenta esattamente come  quella di  una  festa di cantautori e musicisti che condividono non solo la passione per la musica, ma anche la voglia di suonare e divertirsi insieme in allegria, tra contaminazioni, collaborazioni musicali e sfottò. Il tutto viene condotto da Giovanni Block, cantante, conduttore e animatore della serata che presenta di volta in volta, attraverso un continuo dialogo con il pubblico, i vari cantautori “scusandosi”  per alcune interpretazioni sui generis come quelle di Nicola Dragotto e Luciano Labrano.

Quel che subito emerge dalla serata è l’affiatamento del gruppo di cantautori  che lavorano insieme già da alcuni anni, suonando, ballando e accompagnandosi nelle  esibizioni: il risultato è  un interessante amalgama musicale estremamente piacevole all’ascolto che annulla la separazione tra le identità differenti. L’associazione  di cantautori Be quiet, infatti, nasce da un’idea di Giovanni Block  che nel 2012 si è fatto portavoce e animatore dell’esigenza di creare attorno alla musica d’autore partenopea un’ampia cerchia composta dal pubblico, ma anche da addetti ai lavori e appassionati di musica.  Il primo obiettivo è stato quello di portar alla  luce il fermento musicale che negli ultimi anni sta animando il cuore di Napoli, spostandolo dai piccoli club a serate rivolte ad un pubblico più vasto e attento. Da quel momento il progetto si è ampliato e oggi può contare  su migliaia di appassionati che lo seguono e lo supportano, su un programma a Radio CRC, su un team di videomakers coordinati dal regista Danilo Marraffino. Nello scorso anno, inoltre, il Be Quiet ha trovato uno spazio nel Piccolo Bellini dove in diverse serate il pubblico ha potuto  ascoltare il meglio dalla musica d’autore campana. Dato il grande successo,  quest’ultima avventura si ripeterà per la stagione 2016-17 del Teatro Bellini.

Con un ben equilibrato mix tra ottima musica e divertimento, la serata del Be Quiet Big Show al Maschio Angioino  si conclude con un abbraccio musicale tra cantautori e il pubblico che si alza dalle sedie per avvicinarsi al palco e ballare al ritmo di “Tranne me” di Saba e Gli Incensurabili.

Di questa passione, di questo entusiasmo, di questa musica Napoli ha sicuramente bisogno.