Seguici e condividi:

Eroica Fenice

befana

Befana bella e solidale a Caserta

Sono passati solo pochi giorni dalla Vigilia di Natale, dall’adrenalina della mezzanotte. Chi per religiosità, chi per fanciulezza, chi per entrambe le cose, aspetta quella sera già dalle prime luci di fine Novembre. Eppure, anche Babbo Natale e il suo pancione simpatico fallisce, finanche il bambinello più famoso del mondo arriva secondo alla magia della notte della Befana. Ebbene si, nonostante la sempiterna goffaggine della vecchietta dalla scopa volante, la notte a cavallo tra il 5 e il 6 Gennaio è – da sempre – il momento dell’anno più atteso dai bambini. A volte anche il più temuto. Già, perchè si sa, la Befana è buona con i bimbi bravi, ma è assai più cattiva con quelli birbanti. Va da se che la delusione è dietro l’angolo se in fondo alla calza, al posto delle caramelle la mano che cerca trova carbone. Eppure, fosse anche carbone, qualcosa nella calza trova. La calza c’è, una caramella esce sempre, una bambola o una scatola di pennarelli per rendere più dolce l’imminente ritorno tra i banchi di scuola. Così dovrebbe essere per tutti, perchè nessun bambino al mondo dovrebbe conoscere a proprio discapito le colpe del mondo, gli effetti dell’economia sballata, le conseguenze delle lotte e delle scalate al potere. Ma ci racconteremmo solo bugie se ignorassimo il problema. E Caserta non solo ha deciso di non ignorare il problema, ma se ne fa anche carico – per il secondo anno consecutivo – per cercare di risolverlo. Per questo motivo nasce l’iniziativa “Befana, bella e solidale”…su Facebook! Un moderno telefono senza fili fatto di click e condivisioni, un passaparola di pc in pc, di casa in cuore, di solidarietà in mano tese. Un flashmob nato il 6 Gennaio 2015 che, superando ogni aspettativa, ha raccolto più di duecento doni destinati ai bambini le cui famiglie non hanno i mezzi per poter festeggiare come il loro amore vorrebbe.

La Befana dei tanti cuori casertani!

Sono proprio tante le persone che si sono attivate affinchè questa catena di solidarietà arrivasse a quante più famiglie bisognose possibili: farmacie, privati, associazioni. Perchè per aderire a questa iniziativa ci vuole davvero poco. Un dono incartato con su scritto “Auguri bimbo/a”, la voglia di fare qualcosa di bello e un po’ di tempo per recarsi il 6 Gennaio 2016, alle ore 10, presso il Monumento dei Caduti di Caserta a Via Unità d’Italia e partecipare a questa grande festa.

La Befana, non è mai stata così bella.

Roberta Magliocca