Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Più libri più liberi

L’editoria dalla Nuvola di Roma Eur: Più libri più liberi 2017

Torna, alla sua sedicesima edizione, dal 6 al 10 dicembre, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, Più libri più liberi.

Quest’anno, la manifestazione ha scelto un nuovo teatro: rotta la tradizione che vuole come sede il Palazzo dei Congressi della capitale, Più libri più liberi si sposta su La Nuvola! No, nessuna conferenza in mongolfiera o in aeroplano, ma nel nuovo Roma Convention Center La Nuvola, il nuovo centro congressi nel quartiere dell’EUR, nato dal progetto di Massimiliano Fuksas.

Di una magnificenza tra l’ultramoderno e il fatato (come raccontano le immagini di Roland Halbe per la campagna di comunicazione della sedicesima edizione della fiera), all’interno di un edificio in vetro (“la teca”) si trova l’auditorium, la cosiddetta Nuvola, che conta 1850 posti. Per questa sedicesima edizione è stata scelta una delle strutture più all’avanguardia d’Europa, perfettamente attrezzata per accogliere la folla di editori e visitatori che prenderanno parte a Più libri più liberi.

Il progetto: Più libri più liberi 2017 apre le porte dell’editoria

“L’obiettivo è quello di offrire al maggior numero possibile di piccole case editrici uno spazio per portare in primo piano la propria produzione, spesso “oscurata” da quella delle imprese più grandi, garantendogli la vetrina che meritano. Una vetrina d’eccezione, al centro di Roma e durante il periodo natalizio”, si legge sul sito della manifestazione. Più libri più liberi nasce nel 2002, dalla visione del Gruppo Piccoli Editori dell’Associazione Italiana Editori, ed è oggi sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Inoltre, per l’importanza che riveste nell’ambito dell’editoria, rientra nel progetto ALDUS, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea.

Un programma ricco di eventi anche quello di quest’anno: dalla musica alla politica, dalla poesia alla gastronomia, dalla storia al personaggio storico. Più libri più liberi non è soltanto l’occasione di conoscere e confrontarsi con autori ed editori provenienti da ogni parte della nazione (e non solo), è anche un momento d’incontro, di dibattito, in cui chiunque può regalarsi l’opportunità di ampliare il suo sguardo sul mondo e offrire il proprio punto di vista.

Si pensi a “Il giornalismo come guardiano della democrazia e della legalità”, un convegno tenuto da Emiliano Fittipaldi, oppure “Dall’omertà ai social. Come cambia la comunicazione della mafia”, presentazione dell’omonimo libro di Enzo Ciconte con l’intervento di Raffaele Cantone, o ancora alla puntata di Quante storie condotta da Corrado Augias che verrà girata in diretta dalla sala La Nuvola, e durante la quale interverranno anche il Presidente del Senato Pietro Grasso e Luca Zingaretti: pochi esempi del panorama di eventi che Più libri più liberi mette a disposizione di chiunque ne sia interessato.

Più libri più liberi dà la possibilità di entrare in un mondo che sembra davvero fatto di nuvole. Tra parole e sogni nel cassetto poi tirati fuori, bisognerebbe cogliere l’occasione di respirare un’atmosfera di cultura ed opportunità.