Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Il leone Cecil ucciso da un dentista americano

L’assassino del leone Cecil, simbolo del Parco Nazionale di Hwange, nello Zimbabwe, ucciso agli inizi di luglio, è Walter James Palmer, un dentista del Minnesota con la passione per la caccia. Secondo la ricostruzione, l’americano avrebbe pagato 55mila dollari alle guardie del parco, dal quale il leone sarebbe stato attirato fuori  con un’esca, in quanto al suo interno gli animali non possono essere cacciati, e poi ferito con arco e freccia. Dopo 40 ore di agonia, l’animale sarebbe stato ucciso con un fucile, per poi essere decapitato e scuoiato, al fine di essere esposto come ”trofeo” di caccia.

Nel frattempo due persone coinvolte nella morte del leone sono state arrestate: si tratta di due cittadini dello Zimbabwe, Theo Bronkhorst, cacciatore professionista e fondatore del Bushman Safaris Zimbabwe,  rilasciato con una cauzione di 1000 dollari ma che ora rischia fino a 15 anni di carcere, e Honest Trymore Ndlovu, proprietario della fattoria dove è stato rinvenuto il corpo senza vita del leone, che è invece stato rilasciato. Walter Palmer è stato condannato dalle autorità dello Zimbabwe a un anno di carcere e a una multa di 3000 dollari, e ora rischia l’estradizione. Il dentista americano, già condannato in passato per aver sparato ad un orso nero in Wisconsin, ha ammesso di aver sparato al leone, ma ha affermato di aver agito credendo di compiere un’azione legale, e si è detto dispiaciuto per quanto accaduto. Ora Palmer ha sospeso la sua attività professionale, infatti centinaia di attivisti e di cittadini hanno assediato il suo studio odontoiatrico affiggendo manifesti con scritte come ”Che tu marcisca all’inferno!” o ”Cecil, vivrai sempre nei nostri cuori” e posizionando davanti all’entrata leoni di peluche.

Cecil, un esemplare di 13 anni, era semiaddomesticato ed era una delle principali attrazioni turistiche del parco nazionale di Hwange. Il leone aveva un collare gps, installato dall’università di Oxford che lo aveva coinvolto in un progetto di ricerca, che permetteva di seguire i suoi movimenti e che i cacciatori hanno tentato di distruggere.

Ora si teme per i cuccioli di Cecil: a seguito della sua morte, il nuovo maschio dominante Jericho probabilmente ucciderà tutta la sua prole.

E’ un dentista americano l’assassino del leone Cecil