Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Mirabilia: il teatro e la riflessione

“Mirabilia” è lo spettacolo andato in scena, dal 23 al 25 gennaio, allo spazio ZTN di piazza Dante;   per la regia di Gabriella Zeno  e coreografie di Ambra Marcozzi e Rosaria Clelia Niola.

La semplicità del palcoscenico porta subito all’attenzione dello spettatore sulle protagoniste della scena, che riempiono il palco con significativi passi di danza.

Da questi, parte la riflessione dello spettatore sulla scena, che sta per vedere una donna con in braccio un bambino: cammina cercando di placare il suo pianto, invano.

La musica in sottofondo scandisce la drammaticità dell’atto che termina con violenza.

Ininterrotte sono le scene che toccano svariati punti della realtà odierna; parliamo appunto di atti di violenza: sulla scena, donne che sono private della loro libertà mentale, messe a tacere ,rinchiuse in uno spazio dove la medicina la fa da padrona; scene di un’Italia ormai cadente e falsamente felice, una Nazione corrotta con poco e per poco; un sottofondo di telegiornale che scandisce a chiare parole la situazione disumana con cui sbarcano sulle rive dei nostri mari migliaia e migliaia di clandestini, arrivati nelle nostre terre quasi miracolosamente, ma il più delle volte senza vita; scene di persone che sono alla continua ricerca di una ormai forse sopravvalutata fede, un’umanità portata allo sfinimento da guerre che inorridiscono e deridono la vita.

Tre donne che con la loro artisticità impressionano e trasportano lo spettatore, conducendolo senza sosta in una realtà sempre diversa.

Un continuum  di scene che portano i testimoni alla riflessione.

Globale, reale, crudo.

Uno spettacolo dal forte impatto emotivo.

Compagnia: Lotus Project

Regia: Gabriella Zeno

Luci ed audio: Renato Pagano

ZTN – zona teatro naviganti, vico Bagnara 3a, Napoli

Mirabilia: il teatro e la riflessione.