Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Abbandono degli animali e vacanze estive

Ogni estate il fenomeno dell’abbandono degli animali si fa sentire prepotente sui mezzi d’informazione e sembra essere sempre in aumento.  Il fenomeno degli abbandoni avviene tutto l’anno e ha i suoi picchi di maggior incidenza durante l’estate e all’inizio della stagione venatoria. Contro gli abbandoni di animali in Italia nel tempo sono stati diversi gli interventi, sia al livello dei cittadini con campagne di sensibilizzazione, sia a livello istituzionale.

Il 20 Luglio 2004 viene promulgata la legge n189/2004Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamenti di animali, nonché l’impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate: nello specifico la legge modifica il Titolo IX del codice penale inserendo i delitti contro il sentimento degli animali. All’interno della legge vengono inseriti il divieto di uccisione, di azioni crudeli come combattimenti e spettacoli degradanti per gli animali e il reato di abbandono di animali. La modifica dell’Articolo 727 del codice penale recita “Chiunque abbandoni animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno di carcere o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro”. Con tale modifica viene definitivamente tutelata la figura dell’animale domestico dagli abbandoni.


Perché avviene un abbandono ? L’abbandono degli animali nella stagione estiva è dettato principalmente dall’impossibilità di portare con sé l’animale che diventa così per il “proprietario” un peso. Per ovviare ai problemi di organizzare una vacanza con il proprio compagno a quattro zampe da diverso tempo è nato il sito www.vacanzebestiali.org che permette, grazie anche alla collaborazione con Federalberghi, di trovare la propria meta ideale che ospiti sia noi che i nostri animali.


Come agire se siamo testimoni di un abbandono? Se ad esempio, ci trovassimo in autostrada e fossimo testimoni di un fatto del genere dovremmo immediatamente segnalare la cosa alle autorità competenti, che esse siano carabinieri, polizia locale, guardie forestali. Se potete prendete il numero di targa dell’auto e segnalatelo alle autorità, questo permetterà di identificare il malfattore.
Il numero verde a cui rivolgersi è 800253608 Carabinieri nucleo di tutela ambientale a cui chiamare per segnalare l’abbandono degli animali e qualsiasi altra emergenza ambientale, oppure ci si può rivolgere all’indirizzo di posta elettronica cctass@carabinieri.it allegando anche delle eventuali foto se si è avuta l’occasione di scattarle.

-Abbandono degli animali e vacanze estive – 

Print Friendly, PDF & Email