Seguici e condividi:

Eroica Fenice

razzismo

Razzismo a Napoli: i giovani dicono basta

Si è svolta qualche giorno fa, nel cuore di Napoli, la manifestazione della Culture Connection C.V, un’organizzazione costituita da un folto gruppo di giovani napoletani di origini straniere. Questi ragazzi si sono coordinati per la realizzazione di una protesta composta e sentita con il fine di dire basta al razzismo, alle discriminazioni e per invocare il fondamentale diritto all’ uguaglianza!

Il video dell’evento che si è svolto in via Toledo, è presente sulla pagina FB del gruppo ed è ormai diventato virale in rete, avendo raggiunto in pochi giorni quasi 50.000 visualizzazioni. I ragazzi schierati ordinatamente, come statue impassibili, hanno alternato momenti di assoluto silenzio, a momenti in cui venivano gridate con passione frasi di denuncia sociale da parte di chi nel 2015 è ancora costretto a subire discriminazioni a causa del colore della propria pelle. I passanti incuriositi non hanno potuto fare a meno di soffermarsi ad osservare quei giovani che, con enorme ma pacata forza, hanno inveito contro il razzismo ed invocato il rispetto che gli spetta. 

Nel paese dell’uomo non colorato, lottiamo per eguali diritti. Silenzio, il mio silenzio è potere. Noi siamo persone, noi siamo umani, ci meritiamo eguali diritti!

L’iniziativa della Culture Connection C.V si presenta come necessaria reazione a tutte quelle forme di razzismo che ancora oggi inquinano il tessuto sociale italiano. Per quanto possa sembrare impossibile che, ai giorni nostri, siano presenti forme di discriminazione basate sul colore della pelle, purtroppo bisogna riconoscere che esistono ancora preconcetti e luoghi comuni che devono essere superati. Origine, colore della pelle, culture e religioni diverse non possono essere ragioni di discriminazione, ed i giovani che hanno protestato in questi giorni hanno voluto ribadire a gran voce questo concetto! 

Non a caso questa protesta ha avuto luogo in un periodo molto controverso per il panorama politico italiano. Il problema dell’immigrazione clandestina, delle morti in mare e del sovraffollamento dei centri d’accoglienza sta scuotendo fortemente l’opinione pubblica. In questa delicata situazione purtroppo ancora oggi c’è chi ipocritamente addita gli immigrati e gli stranieri come causa di disoccupazione e criminalità. Manifestazioni contro il razzismo, come quella che si è svolta a Napoli, hanno come scopo quello di convincere il popolo italiano ad abbandonare questi stereotipi che alimentano soltanto il pregiudizio intorno a tutte quelle persone che, pur avendo origini straniere, meritano rispetto e uguali diritti.

Nulla al mondo è più pericoloso che un ignoranza sincera ed una stupidità coscienziosa“. – Martin Luther King

Razzismo a Napoli: i giovani dicono basta

Print Friendly, PDF & Email