Seguici e condividi:

Eroica Fenice

tic

Tic, questo (s)conosciuto

Dal 1 Gennaio 2015 è stato introdotto il Tic per i trasporti pubblici. Come tutti noi sappiamo spostarsi tra Napoli e provincia con i mezzi pubblici può essere delle volte una seccatura per i vari problemi che affliggono il nostro trasporto pubblico.

Come già detto è stato introdotto il Tic, ma di cosa si tratta? Il Ticket Integrato Campania è il nuovo titolo di viaggio (biglietto per i comuni mortali) che ha sostituito i vecchi biglietti Unico. Assieme all’introduzione di questo nuovo biglietto sono stati reinmessi in commercio i biglietti delle singole aziende di trasporto pubblico: qui sorge il problema. L’utente medio non ha le idee esatte su quale biglietto utilizzare per i propri spostamenti. Farò un esempio molto pratico. L’altro giorno dovevo spostarmi dalla provincia verso il Vomero, quindi dovevo prendere un bus 164, arrivare alla stazione di Chiaiano della Linea 1 e prendere la metro. Il mese scorso avrei preso un biglietto U1 da 1,70 ma al giorno d’oggi non è così. Recandomi dal tabaccaio per acquistare i biglietti mi sono trovato davanti a un ardua scelta: il biglietto ANM a corsa singola da euro 2 (valido per bus e filobus extraurbani di classe2 ma non per la metro) o il Tic integrato da euro 2,50 valido 100minuti. Scegliendo il primo caso avrei duovuto comprare un secondo biglietto in metropolitana; con la seconda scelta avrei potuto girare su tutti i mezzi pubblici nel giro di 100 minuti dalla vidimazione.

L’intento è di offrire un titolo di viaggio adatto ad ogni evenienza, ma sembra che il pubblico abbia mal recepito la cosa. Da diversi mesi già un’altra compagni di trasporto, la Sepsa, ha emesso dei propri biglietti. Le tariffe di Anm e Sepsa sono reperibili sui rispettivi siti internet e confrontando i costi possiamo vedere come il titolo di viaggio per una corsa singola urbana di ANM costi solo 1 euro mentre quello emesso da Sepsa fluttui tra 1 euro e 1,20 in base alla zona della città. In entrambi i casi è possibile utilizzare il Tic da 1,50 integrato della durata di 90 minuti.

Noi consumatori con l’introduzione del Tic ci siamo accorti in prima persona dell’aumento del prezzo tra i 20 e gli oltre 50 cent. per il titolo integrato, Tic, mentre non sappiamo esattamente come comportarci davanti ai biglietti a corsa singola dal costo spropositato per molti. Cercando in rete si riescono a trovare delle slide con all’interno i biglietti Anm base con le relative spiegazioni sull’uso e il prezzo: una per i titoli urbani, l’altra per i titoli extraurbani. Solo il tempo ci dirà se questa modifica ha apportato un buon cambiamento alla nostra comunità.

– Tic, questo (s)conosciuto –