Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Trasporti in Campania: biglietto digitale via sms evi

Trasporti in Campania: biglietto digitale via sms

Parliamo di trasporti in Campania e, straordinariamente, non parliamo di ritardi. Per una volta, ad essere approdato ai nostri binari è un treno che non attendevamo e che, inoltre, arriva in anticipo. Sarà forse un ennesimo segno di come le cose più belle arrivino quando meno le si aspetta? Ed eccola, scintillante sotto i tuoi occhi una traccia di progresso, una comodità che allontana disagi e fa svanire uno dei tanti stress che colpiscono gli uomini con la valigia.

È di pochi giorni fa, infatti, l’annuncio dell’Azienda Napoletana Mobilità circa l’introduzione in Campania del biglietto digitale.

Progettato in collaborazione con il Consorzio Unico Campania, l’innovativo servizio di Mobile Ticketing sarà per i primi momenti valido sui mezzi di superficie (tram, filobus e bus) e sulla Funicolare di Chiaia (nelle stazioni di Parco Margherita e Cimarosa). Una volta terminata la prima necessaria fase di sperimentazione, sarà poi possibile acquistare il biglietto digitale anche per poter usufruire delle restanti linee Anm. E il tutto, sarà estremamente semplice: basterà scaricare, sui nostri smartphone, l’app Unicocampania e selezionare la corsa per la quale si vuole acquistare il titolo di viaggio. Entrando nella sezione “acquista ticket”, si riceverà immediatamente sul cellulare il biglietto, che non necessiterà di alcuna obliterazione. Nel caso si volesse accedere ai servizi della Funicolare, si riceverà un codice QR che, una volta avvicinato il cellulare al tornello, renderà automaticamente possibile aprirlo.

Un’altra possibilità per acquistare il biglietto digitale è di inviare un sms al numero 4868680 con il testo ANM e il numero di palina o linea o il testo ‘’ANM FCH’’ per la funiculare di Chiaia per ricevere, in pochi istanti, il biglietto digitale richiesto. Quest’ultimo però deve essere acquistato, improrogabilmente, prima di salire a bordo e il viaggio deve iniziare, ritardi eventuali permettendo, entro dieci minuti dall’acquisto telematico del biglietto. Il costo di quest’ultimo sarà di 1 euro, a cui si aggiungerà il costo dell’invio messaggio che dipenderà ovviamente dall’operatore telefonico del richiedente e dal suo piano tariffario. La tecnologia dunque svolge ancora, seppur non lo faccia sempre, il ruolo primario per cui è venuta al mondo, ossia quello di facilitare la vita. È innegabile infatti il disagio arrecato agli aspiranti pendolari dalle innumerevoli stazioni fuori uso, dai botteghini chiusi, dalle obliteratrici mal funzionanti e dai biglietti esauriti con la stessa rapidità con cui vanno a ruba gli ingressi ai concerti. Di’ no allo stress, sì allo smartphone!

Print Friendly, PDF & Email