Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Tutti gli uomini del Presidente

Oh Presidente, mio Presidente…quanto ci costi! Ancora calda è la fascia dell’ex Presidente Giorgio Napolitano e il Presidente Mattarella ancora non ha familiarizzato con tutti i suoi nuovi incarichi. Eppure il Quirinale fa parlare di sé per altri scottanti motivi. Anzi, più che scottanti, salati, salatissimi motivi. Sarà per il cognome, simpatico e assai calzante a questo stivale un po’ demodè, che tutti gli italiani hanno accettato di buon cuore questo nuovo presidente che prende l’aereo di linea al posto dell’aereo privato.

Ma tutti, o buona parte degli italiani, si sono chiesti, almeno una volta, cosa mai potrebbe fare un uomo, seppur Presidente della Repubblica, in un appartamento di 1.200 stanze. Di spazio ha bisogno, certo. Mettiamo un’invasione di nipotini urlanti la domenica mattina dopo la messa, o una visita di un intero gruppo di alieni provenienti da Marte che, non trovando posto nei ristoranti a menù fisso del centro, decidono di fermarsi a palazzo per il lunch. Comprensibile.

Ma quante braccia ci vogliono per mantenere in piedi una struttura del genere? Tante. Circa 1.700 dipendenti, tutti alla corte del Presidente Mattarella. Gli uomini del Presidente sono in gran parte forze dell’ordine, poliziotti e carabinieri al servizio di un solo uomo. Per non parlare poi di consiglieri e supporter politici che danno sostegno al lavoro del nuovo inquilino. Ma non sono solo figure pubbliche, più o meno fondamentali, quelle che si aggirano al colle. Cuochi, servitù, maggiordomi e custodi non mancano. Persino due addetti ai pendoli degli orologi del Quirinale. Tutti questi dipendenti (e non solo!) per la modica cifra di 237 milioni l’anno. Se pensiamo che i nostri vicini di casa per l’Eliseo spendono 110 milioni, la longeva Queen Elizabeth 60 e la Germania appena 28, beh, dovremmo forte sentire l’incoerenza di un paese che si dice in crisi economica.

E che non si dica più che in Italia non c’è lavoro. Basta avere la fortuna di nascere nella parte giusta del paese. Magari in una di quelle 1.200 stanze all’ombra di quegli orologi i cui pendoli sono ben sorvegliati.

Roberta Magliocca

– Tutti gli uomini del Presidente –