Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Caffè letterario

Caffè Letterario Nuovevoci, locomotiva della cultura torrese

Il Caffè Letterario Nuovevoci di Torre Annunziata, cittadina in provincia di Napoli, dopo due anni di pausa forzata, ha riaperto i battenti lo scorso 18 Ottobre nella nuova sede di Corso Vittorio Emanuele III 397. La serata inaugurale è stata un vero e proprio viaggio (le performance organizzate per l’occasione avevano, infatti, una simpatica ambientazione ferroviaria) nelle prossime attività che il Caffè Letterario Nuovevoci organizzerà: dagli spettacoli teatrali alle degustazioni, dai laboratori di pittura alle presentazioni di libri.

Ma che cos’è il Caffè Letterario e com’è nato? Francesco Alessandrella, vicepresidente dell’associazione, spiega: «Il Caffè Letterario Nuovevoci è nato come associazione di promozione sociale sei anni fa per la voglia di dare un contributo al movimento culturale della città. Direi che l’obiettivo è stato ampiamente raggiunto, se è vero che negli anni di attività (quattro) l’associazione è stata certamente la più attiva a Torre Annunziata». Infatti il Caffè Letterario Nuovevoci è stato sempre in prima linea nel promuovere la cultura nella cittadina torrese. Si pensi alle numerose iniziative che ha organizzato negli anni passati: presentazioni di libri di autori come Maurizio De Giovanni, Antonella Cilento e Marida Lombardo Pijola; eventi in cui è stata data la parola a personaggi come Alex Zanotelli, Luca Telese e Giulio Cavalli; mostre fotografiche; spettacoli teatrali; un ‘festival del precariato’ al quale sono intervenuti artisti come Raiz, Alan De Luca e i Pennelli di Vermeer. Ogni 21 Marzo, giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, inoltre, il Caffè Letterario ha coinvolto le scuole superiori della città in una marcia affinché le nuove generazioni facessero sentire la loro voce a favore della giustizia e contro la camorra. Purtroppo due anni fa il Caffè Letterario ha dovuto fare i conti con la mancanza di spazi in cui riunirsi. Dapprima usufruiva dei locali di una scuola media del territorio; poi ad un certo punto la convenzione con la scuola non è stata rinnovata.

Ma, dopo due anni di pausa, il Caffè Letterario Nuovevoci ha finalmente trovato una piccola sede, nel centro storico della città, che sembra fatta proprio su misura per ospitare le sue attività e anche una libreria (tra le pochissime della città di Torre). Ecco che, grazie all’impegno e al coraggio di persone appassionate, riparte un progetto culturale su cui nessuna amministrazione avrebbe mai scommesso, e il Caffè Letterario è pronto a divenire, per utilizzare le parole del suo vicepresidente, «la locomotiva del movimento culturale torrese».

-Caffè Letterario Nuove voci, locomotiva della cultura torrese-

Print Friendly, PDF & Email