Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Cosa visitare a Venezia

Cosa visitare a Venezia: gioiello unico al mondo

Piccola guida su cosa visitare a Venezia.

Venezia: un gioiello unico al mondo, orgoglio tutto italiano.
Città che affascina l’intero globo e che, sebbene nostalgica, cela in sé un fascino misterioso che ha permesso a numerosi registi e scrittori di dar sfogo alla loro fantasia.
Patrimonio dell’Unesco, Venezia lotta per resistere all’andamento delle maree che talvolta raggiungono dei livelli talmente elevati che sembra vogliano rapirla e portarla sul fondo del mare per custodirla gelosamente.
Vedere Venezia. Imprimere nella mente la sua inimmaginabile bellezza e portarla con sé, nel cuore.

Cosa visitare a Venezia? La scelta di attrazioni è vastissima!

Sembra quasi surreale, a primo impatto, l’inesistenza totale di auto ed è forse questa la prima cosa che dà la sensazione di vivere in un mondo altro, di trovarsi sospesi su un filo sottile, a metà tra magia e realtà. Camminare per le calli, muoversi per i campielli prestando attenzione a tutte le meraviglie che ammiccano ad ogni angolo, dove ogni scorcio merita uno sguardo prolungato e ammirato. Sicuramente il primo posto che viene in mente a tutti quando si parla di Venezia è piazza San Marco, il grande piazzale in cui sorge l’omonima basilica, con la pavimentazione nascosta da migliaia di grossi piccioni che attendono, non proprio pazientemente, i turisti lanciatori di semi.
A pochi passi, è possibile riconoscere, dalla folla di innamorati (e non solo) che sono in fila per accaparrarsi lo scatto più bello, il Ponte dei Sospiri. Questo ponte collega il Palazzo Ducale con il Palazzo delle Prigioni e assume questo nome nel XIX secolo, durante la visita dei poeti europei che romanticamente immaginavano l’ultimo respiro dei prigionieri quando rassegnati vedono per l’ultima volta il mondo prima della loro attesa alla giustizia.
Un’impressionante nonché romantica vista di tutto il Canal Grande e della vita che vi si svolge intorno, tra gondole e vaporetti che lo percorrono tutto, è possibile averla da uno dei più famosi simboli architettonici di Venezia, il Ponte di Rialto considerato la cellula germinale di Venezia.
Sicuramente l’impressione di chi vi giunge per la prima volta è di una suggestione indimenticabile.
La natura del sito, il suo secolare patrimonio d’arte, la sua origine e la sua stessa struttura così caratteristica fanno pensare a questa città come ad un rifugio ideale offerto alle anime dei poeti, dei sognatori, degli artisti, custodi delle sue memorie e delle sue glorie.
Poche sono le città che, come Venezia, chiusa tra il litorale e la terraferma, tra acqua e cielo, e così disponibile a farsi, continuamente nel tempo, opera d’arte.

Print Friendly, PDF & Email