Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Notre Dame de Paris

Notre Dame de Paris -Torna il tempo delle cattedrali

È una storia che ha per luogo Parigi nell’anno del Signore 1482, storia di amore e di passione.
E noi gli artisti senza nome, della scultura e della rima, la faremo rivivere da oggi all’avvenire.

Una banda di miserabili straccioni torna a bussare alle porte di Notre-Dame. Turbano la quiete del buon popolo di Parigi assediando la sua cattedrale. Una melma di briganti e gitani che portano caos, disordine, peccato, magia e vita, musiche, danze, amore. Così inizia la storia di Quasimodo che amò la sua Esmeralda e di Esmeralda che visse per amare ed amò quasi da morire. Tra le campane del più sfortunato campanaro e i piedi scalzi della più bella zingara scorreranno storie di amore diviso a metà, di poesia e di scrittura, di religione lacerata dalla passione, di smarrimento e perdita, di innocenza e paura.
Così inizia Notre-Dame de Paris.

Un musical che è connubio spettacolare tra voci che danzano e passi che son voci e parole e grida e sospiri. Ogni singolo istante dell’opera è magia e dal solo sguardo, dagli occhi posati sulla scena e le orecchie assorte nell’ascoltare la melodia delle canzoni, nasce un incantesimo. Ci si solleva dalle poltroncine rosse e comode che scompaiono nel nulla. Ci si scopre dinnanzi ad una cattedrale, accanto ad un pozzo e una gitana, accanto ad un papa con una corona in testa. un viso stanco e la schiena curva. Ci si ritrova alla corte dei miracoli, a mescolare il sangue con il vino e a far l’amore come viene. Ci si lascia condurre in Val d’Amore e poi un grido, un coltello e ci si ritrova in gabbia, soli, con la notte.

Notre Dame de Paris è un musical coraggioso, che non ha paura di specchiarsi nel suo straordinario successo

Dal 1998, anno del debutto, l’opera ha calcato le scene di Francia, Italia, Regno Unito, Usa, Corea del Sud, Belgio, Svizzera, Canada, Russia, Spagna. E dopo 915 repliche e 4 anni di pausa Notre-Dame torna a teatro con una straordinaria pluralità di date, che tuttavia appaiono sempre troppo poche. Più di 40.000 sono i biglietti già acquistati per le prossime date.
Tantissima è stata l’emozione degli appassionati nello scoprire il cast che almeno per la prima parte del tour sarà quello ‘storico’. Ci saranno infatti Tania Tuccinardi (Fiordaliso), Leonardo Di Minno (Clopin), Vittorio Matteucci (Frollo), Matteo Setti (Gringoire), Gio’ Di Tonno (Quasimodo), Lola Ponce (Esmeralda). La seconda parte del tour potrebbe invece essere arricchita da nuove presenze: Cocciante aveva già annunciato ulteriori audizioni per permettere a giovani talenti di prendere parte allo spettacolo.

Il Musical porta infatti la firma di Cocciante che ha raccontato di aver scritto l’opera, così come Plamondon, per il semplice piacere di scrivere musica senza neppure pensare di realizzarla poi in forma scenica. Il 16 settembre 1998 infatti l’opera debutta a Parigi in forma semi-scenica, con scenografie, cantanti in costumi ma poca interazione tra gli attori come una sorta di concerto e spettacolo di danza. Il riscontro positivo degli spettatori ha dato il necessario coraggio per creare poi l’intera struttura del musical. La versione italiana nasce invece dall’impegno del produttore David Zard e dai testi di Pasquale Panella. Da ricordare anche Martino Müller che ha curato le coreografie ed i movimenti in scena, Fred Sathal a cui si devono i meravigliosi costumi e Christian Rätz che ha architettato le scene. La direzione invece è del regista Gilles Maheu.

LE DATE

Milano – Teatro Linear4Ciak – dal 3 marzo
Trieste – Politeama Rossetti – dal 6 al 10 aprile
Bari – PalaFlorio – dal 14 al 17 aprile
Napoli – Teatro Palapartenope – dal 21 al 24 aprile
Firenze – Mandela Forum – dal 12 al 15 maggio
Torino – PalaAlpitour – dal 19 al 22 maggio
Pesaro – Adriatic Arena – dal 26 al 29 maggio
Roma – Il Centrale Live – dal 9 giugno
Palermo – Teatro di Verdura – dal 16 al 19 luglio
Catania – Villa Bellini – agosto
Torre del Lago – Gran Teatro all’Aperto Giacomo Puccini – dal 15 al 19 agosto
Chieti – Anfiteatro La Civitella – dal 24 al 27 agosto
Verona – Arena di Verona – dal 1 settembre

Print Friendly, PDF & Email