Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Rock!4, in mostra al PAN la storia del rock

Era il 1954. Il Variety sosteneva che il rock’n’roll sarebbe durato lo spazio di un’influenza. Col titolo “il rock’n’roll finirà entro giugno” promuoveva l’idea che nessuno avrebbe rischiato tanto per una così nuova concezione di musica, arte e creatività. Nessuno credeva possibile che questo nuovo stato d’animo, che riaffiorava e rianimava gli spiriti da lungo intorpiditi e stanchi, sarebbe divenuto un capolavoro immortale nel tempo.

Festeggiamo oggi, con Rock!4 la quarta mostra internazionale sul rock e i suoi linguaggi, ideata dai giornalisti, critici musicali e docenti di storia del rock Carmine Aymone e Michelangelo Iossa in esposizione al PAN – Palazzo delle Arte di Napoli, i 60 anni dall’uscita del primo singolo di Elvis Presley. Il cantante di Memphis, infatti, il 5 luglio del 1954, accompagnato da Scotty Moore alla chitarra elettrica e da Bill Black al contrabbasso, registrò “That’s All Right, Mama” scalando tutte le classifiche e polverizzando ogni record precedente: così diede inizio alla storia del rock. 
1954 – 2014 sessant’anni di beatitudine mista a follia.
L’intera esposizione celebra il rock a partire dal ciuffo di Elvis, la linguaccia degli Stones, la mela verde e il sottomarino giallo dei Beatles, la lucertola di Jim Morrison, le camicie a fiori di Jimi Hendrix, la Fender Stratocaster, le collane di Janis Joplin, il dirigibile dei Led Zeppelin, i baffi di Frank Zappa, la banana dei Velvet Underground, i dreadlocks di Bob Marley, la canottiera bianca di Freddie Mercury, il maglione sdrucito di Kurt Cobain, il muro dei Pink Floyd, l’hallelujah di Jeff Buckley , terminando col commemorare, a distanza di pochi mesi dalla sua scomparsa, avvenuta il 27 ottobre 2013, l’angelo nero del rock, l’araba fenicie, il cantautore del lato selvaggio di New York Lou Reed, attraverso magnifici scatti del maestro Guido Harari.

Inoltre, per non dimenticare dove siamo e chi siamo, si rinnova l’esposizione “CantaNapoli International”, una collaborazione tra la Fondazione Bideri e la mostra Rock!4 la quale propone una serie di dischi che hanno visto grandi interpreti internazionali cimentarsi con la canzone napoletana.
A sorpresa Rock!4 celebra Massimo Troisi nel ventesimo anniversario dalla sua scomparsa: un’intera sala dedicata al grandissimo attore attraverso locandine cinematografiche, oggetti di scena e fotografie, con l’intento di raccontare il percorso di un’artista e di stimolare il visitatore attraverso un museo vivo che possa coinvolgere ed emozionare al ricordo di un uomo che, con la fatica e il sudore, è riuscito a crearsi un suo spazio opponendosi alle convenzionalità, iniziative capaci solo a quelle anime un po’ rock.

La mostra, visibile e gratuita a tutti dal 22 febbraio al 6 aprile 2014 con tanto di eventi al seguito, ha ottenuto ben oltre 39.000 visitatori nelle sole due precedenti edizioni e risulta essere tra le mostre che “ha fatto registrare una media quotidiana di visitatori tra le più alte mai registrate dal PAN”. Giunta alla sua quarta edizione includerà migliaia di oggetti quali gadget, vinili, audiovisivi, fotografie, manifesti d’epoca, strumenti musicali e molto altro proveniente da alcune tra le più importanti collezioni private italiane ed europee. Come è ormai consuetudine, inoltre, Rock!4 ospiterà un’ampia serie di live, workshop, presentazioni di libri, di CD, proiezioni, demo/clinic, incontri e appuntamenti tematici sulla storia e sull’evoluzione del rock, con ospiti e musicisti. Le rockstar più celebri e la musica che ha fatto la storia degli ultimi decenni in una full immersion totale, per riassaporare il linguaggio che, più di ogni altro, ha cambiato il volto della musica popolare.

ROCK! || quarta edizione
mostra internazionale sul rock e i suoi linguaggi
Dal 22 febbraio 2014 al 6 aprile 2014
PAN | Palazzo delle Arti Napoli – Via dei Mille, 60 | Napoli 

Hai letto: Rock!4, in mostra al PAN la storia del rock

Print Friendly, PDF & Email