Turisti per caso e non solo! Racconti, foto, impressioni, miraggi di viaggi, weekend e vacanze.

Civita di Bagnoregio: La città che muore

Civita di Bagnoregio: La città che muore

di Francesco La Barbera

In provincia di Viterbo, nella meravigliosa valle dei calanchi, sorge la suggestiva Civita di Bagnoregio che è di diritto uno dei borghi più belli d’Italia. Civita, frazione di Bagnoregio (VT) si presenta come un meraviglioso borgo, situato sulla estremità di un monte, circondato da una immensa valle, in cui la fitta vegetazione si alterna alla roccia dei calanchi che caratterizzano quel territorio. Il paese, fondato dagli Etruschi circa 2500 anni fa è indubbiamente uno spettacolo per gli occhi, è impossibile non sbalordirsi dinnanzi alla vista di questo luogo che con la sua estrema bellezza pare un dipinto. Civita è bellissima già da lontano, ma addentrandosi nel borgo si scopre il vero cuore di questo paese tardo-medievale dove il tempo sembra essersi fermato. All’interno della piccola cittadina e possibile trovare incantevoli piazze, ristoranti tipici e soprattutto meravigliose stradine che dal centro del paese conducono verso panorami mozzafiato sulla valle circostante. Civita,...

Il bosco dei mostri di Bomarzo

di Francesco La Barbera

Bomarzo, comune in provincia di Viterbo, oltre ad essere un bellissimo borgo del centro Italia, ha anche il vanto di ospitare il sacro bosco dei mostri, una meravigliosa attrazione turistica, unica nel suo genere. La storia del sacro bosco dei mostri è molto peculiare, il parco venne progettato dal principe di Bomarzo, Pier Francesco Orsini (detto Vicino Orsini), e dal grande architetto Pirro Ligorio nel 1552. L’eccentrico nobile, anziché commissionare un classico giardino signorile, tipico del 500, decise di disporre la realizzazione di una grande opera, estremamente peculiare, capace di meravigliare e stupire i visitatori. Il parco fu pensato e realizzato come un bosco incantato, abitato da mostri, draghi, creature mitologiche e animali esotici, tutti scolpiti negli enormi massi di pietra di cui è ricco quel territorio. Come però molto spesso accade, le idee innovative non sempre vengono comprese, e purtroppo in seguito alla morte di Vicino Orsini, nessuno si...
pellegrino

Magna via Francigena: un percorso per il pellegrino del domani

di Carolina Borrelli

Sotto un caldo sole estivo, il viandante camminava alla ventura. Il bastone fra le mani, ora alzato ora saldamente piantato a terra, per reggere il peso sempre più ingente del corpo. Le gambe stanche, indolenzite, ma il cuore così leggero. Non era un viandante qualunque, era un pellegrino. Sapeva da dove provenisse la sua voglia di camminare, ma non era sicuro che le forza fisica lo avrebbe sorretto fino al traguardo. Ma si sa, il pellegrino è sospeso tra la dura terra e il limpido cielo. Era proprio quel pensiero a continuare a spingerlo per quelle strade tortuose, verso la risurrezione dell’animo. Quest’estate, vuoi essere pellegrino anche tu? Il Comune di Castronovo in Sicilia per noi pellegrini del futuro ha già designato un percorso che vedrà la luce nel mese di giugno. Il pellegrino più audace nel 1000 avrebbe percorso il famoso Cammino di Santiago di Compostela, che da sempre freme...
Verona

Verona: la bellissima città scaligera del Triveneto

di Claudia Esposito

Verona, la città scaligera del Veneto Il Triveneto (noto anche come le Tre Venezie) raccoglie diverse bellissime città, meritevoli di almeno una visita. Tra queste si eleva, signorile e superba, Verona. Verona, seconda città per popolazione della cosiddetta Venezia Euganea, è stata abitata fin dal Neolitico e ha raggiunto il suo massimo splendore sotto l’imperatore Vespasiano. Quando l’intera Italia, a metà del 200, affrontava il passaggio dal Comune alla Signoria, a Verona si stabilì il potere degli Scaligeri, di cui ancora oggi se ne conservano le tracce. Arte, storia, letteratura e atmosfera fanno di Verona una delle più belle città d’Italia Per tutto il tempo che ho visitato Verona, ho avuto dentro di me un binomio di sensazioni contrastanti: da un lato la voglia di vedere tutto e subito, di scoprire ad ogni vicoletto, in ogni piazza, qualcosa che mi lasciasse estasiata (e così è stato); dall’altro il desiderio di godermi quell’atmosfera...
Trentino

Rovereto e Riva del Garda: due paesini del Trentino

di Claudia Esposito

La regione autonoma del Trentino Alto-Adige è divisa in due province, autonome a loro volta: Trento e Bolzano. Vari sono i comuni che fanno parte delle due amministrazioni territoriali e, tra questi, spiccano per l’atmosfera tranquilla e lo scenario paesaggistico, Rovereto e Riva del Garda. Entrambi piccoli, turistici e quieti, l’uno incastonato tra alte montagne e il torrente Leno, l’altro tra i rocciosi monti e lo sconfinato Lago di Garda. Rovereto: la Città della Quercia L’epiteto Città della Quercia sorge per motivi toponomastici: la parola Rovereto deriva dal latino Roboretus e il termine romano Roboretum indicava una selva di querce, pianta effettivamente molto diffusa nella Vallagarina, comunità di valle del Trentino, di cui Rovereto ne è il capoluogo. La storia di Rovereto risale al Medioevo, quando un’antica famiglia nobile, i Castelbarco, vi si stabilì; essendo questi legati alla dinastia veronese Della Scala, i rapporti tra le due città si mantennero per secoli molto stretti, anche dal punto...
Autostrade del mare

Le autostrade del mare

di Redazione Eroica Fenice

All’occhio di chiunque sia passato vicino ad un porto o viva in una città di mare non saranno di certo sfuggite quelle enormi navi da crociera o i grandi traghetti che percorrono le cosiddette “autostrade del mare”. In  genere ci si limita alla conoscenza della loro funzione turistica. Dunque, ci siamo immersi nella vita di bordo su una nave di linea Civitavecchia-Barcellona, frugando e fotografando tra le attività che spesso passano inosservate agli occhi dei più, ma che invece svolgono un ruolo centrale nella vita delle autostrade del mare, e non solo. Autostrade del mare: benvenuti al Grand Hotel! Tutto appare rilassato a bordo di questi veri e propri Grand hotel galleggianti.  Possiamo osservare il mare in ogni momento della giornata direttamente dal nostro letto attraverso l’oblò della cabina. La nave fornisce ai propri ospiti ogni tipo di passatempo per allietarne la permanenza: ristoranti, bar caffetteria, shop, palestra, centro benessere,...
Bratislava, gioiello Slovacco

Bratislava, gioiello Slovacco

di Francesco La Barbera

Nel corso degli ultimi anni, il turismo è sempre più alla ricerca di nuove mete, capaci di far innamorare i viaggiatori con il giusto compromesso tra bellezza e i costi del viaggio. In quest’ottica, la meravigliosa Bratislava, capitale della Slovacchia, si presenta come una destinazione ideale. Bratislava, indubbiamente meno rinomata rispetto ad altre capitali europee, deve molta della sua fama allo splendido centro storico. Piazze incantevoli incorniciate da un’architettura imponente e coloratissima, stradine romantiche ideali per perdersi e scorci pittoreschi rendono questa città un vero gioiello. Bratislava è la destinazione ideale per chi ha poco tempo La città, economica ed accogliente, può essere visitata in un paio di giorni, la maggioranza delle attrazioni sono collocate nel centro e ciò la rende una metà ideale per un  weekend oppure per una tappa all’interno di un itinerario più ampio. Molti scelgono di accompagnare Bratislava ad altre mete, infatti dalla capitale slovacca è possibile raggiungere...
Ajaccio

Ajaccio, piccola cittadina della Corsica

di Claudia Esposito

«Ei fu. Siccome immobile dato il mortal sospiro, stette la spoglia immemore orba di tanto spiro,  così percossa, attonita la terra al nunzio sta, muta, pensando all’ultima ora dell’uom fatale […]». I celebri versi manzoniani sono dedicati ad uno dei personaggi più importanti della storia moderna: Napoleone Bonaparte, nato in una piccola cittadina della Corsica del Sud, Ajaccio. Ajaccio, capoluogo della Corsica, inizialmente era conosciuta con il nome greco di Agation (“porto buono”) per la favorevole posizione geografica; poi divenne, in seguito all’occupazione romana, Adiacium, infine Ajax. Ajaccio: storia e mare Nonostante sia una piccola città, offre molto da visitare e ovviamente quasi tutti i monumenti sono dedicati a Napoleone e alla sua famiglia. Innanzitutto la casa dove ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza: la Maison Bonaparte, dove, dopo aver fatto qualche ora di fila, è possibile ammirare i ritratti della famiglia e l’albero genealogico. Il Museo Napoleonico raccoglie medaglie, ritratti e...
spalato

Spalato: non solo mare e “Il Trono di Spade”

di Roberto Leone

Ci sono alcuni posti della costa croata che sembrano un mix di città italiane racchiuse in un solo posto. Una di queste, e forse la più suggestiva, è Spalato. Andateci, se non ci credete. Non bisogna avere una grande conoscenza dell’Italia per notare la somiglianza, basta essere stati almeno una volta a Napoli e a Venezia. Giusto per usare metri di paragone famosi. Spalato: a metà tra Napoli e Venezia Entrare nei vicoletti di Spalato è un po’ come girovagare a vuoto tra i vicoli di Venezia. Stretti, labirintici e stracolmi di negozi di lusso e di souvenir. Anche la somiglianza architettonica è strabiliante (ma non ditelo agli spalatini). E non c’è da meravigliarsi: la Serenissima ha dominato per circa quattro secoli sulla regione dalmata. Infatti, sono molte le città costiere che ricordano, per urbanistica e atmosfera, il centro di Venezia. E come Venezia sono stracolme di turisti. Non è raro trovare ristoranti...
Festa del mare agli scogli, Sant’Anna a Ischia evi

Festa del mare agli scogli, Sant’Anna a Ischia

di Giovanna Fusco

Festa del mare agli scogli: è chiamata così la Festa di Sant’Anna a Ischia, una ricorrenza particolare e suggestiva. In questo giorno, residenti e forestieri si riuniscono per celebrare l’amore per un’isola, che non è solo meta di turisti, ma è il luogo dove si incontrano terra e mare. “Festa del mare agli scogli” è il suo nome perché il paesaggio naturale dell’isola diventa per quel giorno scenario di uno spettacolo meraviglioso. L’evento avviene intorno al Castello Aragonese, situato in cima ad una piccola insenatura, occupato daAlfonso D’Aragona nel 1423 in attesa di conquistare Napoli, e da lui affidato alla sua favorita Lucrezia d’Alagno, poi cacciata dagli Angiò che a loro volta useranno il castello come riparo dagli assedi. Durante la festa  viene simulato l’incendio del castello, quest’anno accompagnato dalle note di “Blue Dolphin” di Stephne Schaks, seguito dallo spettacoli di fuochi pirotecnici sul mare. A dare inizio alla festa c’è la tradizionale...
Cannes

Cannes: fra le strade del gioiello francese

di Claudia Esposito

Il nome Cannes porta subito alla mente il Festival del Cinema: con i suoi film, premi, abiti lunghi e star italiane e hollywoodiane. Di conseguenza eleganza, lusso e ostentazione rivestono questa città della Costa azzurra. Cannes nel X secolo era conosciuta con il nome di Canua (canna, molto probabilmente) ed era un borgo ligure, divenuto poi avamposto romano sulla collina Le Suquet. È durante la Bella Époque che Cannes fiorisce, fino a divenire una delle mete turistiche più importanti della Francia. Cannes tra lusso e calore La parte della città più conosciuta e decantata è la Croisette, il lunghissimo litorale pieno di palme dove è facile passeggiare per ore e guardare da un lato il mare azzurro e la sabbia dorata, dall’altro un insieme di edifici sontuosi e localini che si susseguono uno dietro l’altro. Questa è la zona di Cannes che tutti raccomandano di vedere, quando si arriva in città ci...

Costiera Amalfitana: viaggio on the road

di Nunzia Serino

Il mare. Il profumo di limoni nell’aria calda di un pomeriggio d’estate. Le corse tra i viottoli delle strade, un gelato in piazzetta. Ce la invidia tutto il mondo, e tutto il mondo viene qui: la Costiera Amalfitana. Affacciata sul mar Tirreno, la Costiera Amalfitana è uno dei 50 siti italiani Patrimonio dell’UNESCO. Spiagge assolate, calette segrete e giardini di agrumi, da scoprire percorrendo la Statale Panoramica 163: la Costiera appare come un balcone sospeso tra il mare blu cobalto e le pendici dei monti Lattari. L’intera area si estende tra il Golfo di Napoli e il Golfo di Salerno e comprende i seguenti splendidi Comuni della provincia di Salerno: Amalfi, Atrani, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello, Scala, Tramonti, Vietri sul Mare.  In viaggio tra le miserie della Napoli del 1877, il narratore (e antimeridionalista) toscano Renato Fucini, in Napoli ad occhio nudo, percorse in carrozza la via costiera, e scrisse: “Il giorno del...
Cinque Terre

Cinque Terre: Vernazza e Manarola

di Claudia Esposito

La costa ligure è composta dalla Riviera di Ponente e dalla Riviera di Levante, su quest’ultima sorgono cinque piccoli borghi noti con il nome di Cinque Terre. I paesi delle Cinque Terre:  Monterosso al mare, Vernazza, Corniglia, Manarola, Riomaggiore, hanno avuto origine nell’ XI secolo grazie alle popolazioni della Val di Vara che vi si insediarono. Dal 1997 sono entrati a far parte dei Patrimoni dell’umanità per l’UNESCO. Vernazza e Manarola: due perle delle Cinque Terre Vernazza. Casette colorate a picco sul mare, lingua di spiaggia sottile, mare incastonato in una bellissima insenatura fanno di Vernazza il borgo più caratteristico e conosciuto delle Cinque Terre. Appena si mette piede nel paesino ci si trova davanti ad una strada in discesa ricca di piccoli negozi, tipici dei posti di mare, e tra un acquisto e l’altro è possibile ammirare le antiche case ai lati della strada con i piccoli balconcini che godono...
Palma di Maiorca

Palma di Maiorca nel cuore

di Claudia Esposito

Ci sono alcuni posti su cui non si hanno grandi aspettative, vuoi perché non molto quotati, vuoi per la nomea popolare (a volte poco magnanima), vuoi perché a volte la mente umana tende ad immaginare le cose che non conosce in modo molto diverso dalla realtà. E invece, a volte, alcuni di questi posti ti rubano il cuore. Uno di questi è Palma di Maiorca. Palma di Maiorca è la principale città dell’isola di Maiorca e capoluogo della comunità autonoma delle Isole Baleari, abitate, queste ultime fin dall’antichità: i romani le conquistarono nel 123 a.c. e fondarono la colonia di Palma. Divenne poi territorio di vandali, bizantini e arabi (questi ultimi la battezzarono Medina Mayurqa). Assunse il nome attuale nel 1229 in seguito all’invasione delle truppe del re di Aragona e divenne uno dei principali porti commerciali del Mediterraneo. Dopo vari anni di decadenza e depressione economica, ad oggi è...
Riquewihr

Riquewihr, il paese de La Bella e la Bestia

di Nunzia Serino

La fantasia che supera la realtà, o meglio, la realtà che supera la fantasia. Alzi la mano chi non ha guardato, almeno una volta nella propria vita, il classico Disney La Bella e la Bestia, alzi la mano chi non ha sognato di trovarsi insieme a Belle, la protagonista, in quella famosa scena iniziale in cui tutti gli abitanti del suo villaggio le cantano festosi “Bonjour“. Beh, un giorno il vostro sogno potrebbe realizzarsi… perché quel luogo esiste davvero! Siamo in Francia, precisamente in Alsazia. Ed è qui che i disegnatori Disney hanno trovato ispirazione per il villaggio in cui è ambientato il film d’animazione La Bella e La Bestia: Riquewihr. Riquewihr, un pittoresco paesino medievale Riquewihr è un pittoresco paesino medievale, di poco più di 1.200 abitanti. Si trova nel dipartimento francese dell’Alto Reno, nella regione dell’Alsazia, non lontano dal confine con la Germania, a cui anticamente è appartenuto sotto...
Hasankeyf: una diga cancella millenni di storia evi

Hasankeyf: una diga cancella millenni di storia

di Marco Piras

Il viaggio con il Dolmuş si rivela un po’ più lungo del previsto perché, essendo sera, lungo la strada si incontrano numerosi pastori con le loro greggi che tornano a casa dopo la giornata al pascolo. Arrivati al centro di Hasankeyf, scendiamo di fronte ad alcuni piccoli negozi e subito, un uomo, vedendoci con gli zaini, ci viene incontro per sapere chi cerchiamo e se abbiamo bisogno d’aiuto. Gli diciamo il nome del Couchsurfer che ci ospiterà: “Ramiyar” (nome inventato). “Quale Ramiyar?” ci chiede. In un paese di poche migliaia di anime, tutti più o meno si conoscono. Non sappiamo altro, così gli diamo il suo numero, lo chiama per sapere dove dobbiamo andare e ci indica la via. Ramiyar ci accoglie con del cibo e l’immancabile çay che sorseggiamo insieme sulla terrazza del bar-ristorante dove lavora – e dove passeremo la notte – di fronte a una spettacolare vista...

Giethoorn, la Venezia dei Paesi Bassi

di Nunzia Serino

Siete stanchi del traffico cittadino e delle strade affollate di macchine? In Olanda c’è il posto giusto per voi! Giethoorn è la cittadina olandese conosciuta anche con il nome di “Venezia dei Paesi Bassi”, e la caratteristica di questa incantevole località è quella di avere strade solo di acqua. L’hanno soprannominata anche “Venezia del Nord” e “Venezia Verde”. Quest’ultima, forse, è l’etichetta più adatta, perché Giethoorn, villaggio olandese nella provincia dell’Overijssel, è un tappeto erboso ricamato di canali, attraverso i quali ci si sposta su piccole imbarcazioni. Non ci sono macchine e non c’è asfalto, al massimo qualche percorso pedonale e ciclabile che costeggia i caratteristici cottage di questo centro abitato immerso nel verde. Il paesino conta una popolazione di circa 2.600 residenti. Con il sole che solletica l’acqua o la nebbia che avvolge le sagome dei ponti (ce ne sono ben 176, un numero eccezionale per una cittadina di piccole dimensioni), Giethoorn è...

Valencia en fallas: una settimana spettacolare

di Nunzia Cervone

Musica, luci, bancarelle con cibo di ogni tipo a qualsiasi angolo di strada, rumore di polvere da sparo e una fiumana di persone in tutte le strade a qualsiasi ora del giorno e della notte. Questo il clima che si respira a Valencia, terza città della Spagna per importanza, durante la settimana tra il 15 e il 19 di Marzo. Sono questi infatti giorni dedicati ad una importantissima festa tradizionale che coinvolge l’intera comunità valenciana e che annuncia l’inizio della primavera: las fallas. Per capire quanto las Fallas rappresentino, bisogna considerare che queste mescolano insieme cultura, religione, arte, satira, senso di appartenenza alla propria terra e molto altro ancora. La semana fallera: cose da non perdere durante las Fallas Nella notte del 15 Marzo si svolge la plantà delle fallas: nelle strade e nelle piazze della città vengono innalzati oltre 700 giganteschi monumenti di legno e cartapesta dalle mille forme e colori, realizzati...