Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Alla scoperta del Costa Rica: pura vida

Nel parlare con un costaricano, non dovreste sorprendervi se, in risposta alle tante preoccupazioni che affliggono noi stranieri, egli rispondesse ”Pura vida!”.

Il motto più utilizzato nel Paese è infatti un invito ad essere più felici, a godersi la vita senza lasciarsi sconfortare dai problemi della vita quotidiana. L’espressione entrò a far parte del linguaggio comune a seguito della visione, da parte dei costaricani, del film messicano ”Pura vida”, diretto da Gilberto Martinez Solares, nel quale uno dei protagonisti era solito ripetere questa battuta per inneggiare ad un ottimismo smodato.

Il Costa Rica si è classificato al primo posto per la felicità media della popolazione nella classifica Happiness in Nations 2000-2009. In effetti allo Stato Centro-americano non mancano certo ragioni per essere felice. Dagli inizi di gennaio esso utilizza solo energie rinnovabili, oltre ad essere il primo Paese privo di esercito: la Costituzione lo ha infatti abolito nel 1949, a seguito della fine della guerra civile, e nel 1983 ha dichiarato la posizione di neutralità. L’abolizione della forza militare ha permesso di indirizzare le risorse precedentemente riservate all’esercito in altri settori. Ciò ha condotto alla costruzione di svariate opere pubbliche, alla preservazione del patrimonio faunistico e floristico: il 27,9% del territorio è dichiarato Parco Nazionale. Da non dimenticare la presenza di un buon servizio sanitario pubblico, di un alto tasso di alfabetizzazione e la mancanza di colpi di stato. Inoltre il Paese abolì la pena di morte già nel 1883. La forma di governo del Costa Rica è la Repubblica Presidenziale.

Anche il buon cibo non manca: tra i piatti tipici del Costa Rica troviamo il gallo pinto a base di riso colorato e fagioli neri e il casado che comprende carne o pesce, verdure, legumi, riso e banana fritta.

Ma quali sono i posti migliori da visitare durante un viaggio in questo Paese? Una visita al Rio Celeste, uno dei luoghi più suggestivi del Costa Rica, è necessaria: dopo una camminata nella fitta vegetazione, si incontra una cascata di 70 metri che forma un laghetto dal colore indescrivibile in cui è possibile fare il bagno. Obbligatorio anche fare tappa in una delle meravigliose spiagge ancora incontaminate del Paese come la Bahìa de los piratas, Playa Real, che si estende per 2 km di sabbia rossa ed è circondata da isole un tempo rifugi segreti dei pirati, dai quali trae il nome. Se siete alla ricerca dell’onda perfetta, non potrete rinunciare ad una visita alle spiagge Tamarindo, Avellanas e Nosara; in quest’ultima, inoltre, è possibile ammirare migliaia di tartarughe marine. Infine, se avete scelto la strada dell’ecosostenibilità, potete fare un salto alla Playa Dantita dove vive da alcuni anni una comunità che segue uno stile di vita green, Las Catalinas. Ma la spiaggia più bella è sicuramente anche la più difficile da raggiungere: si tratta della Playa Cuevas.  Per arrivarvi dovrete faticare un po’ ma la fatica sarà ricompensata dal meraviglioso spettacolo che potrete ammirare una volta giunti a destinazione.

Speriamo di avervi fatto innamorare di questo Paese del quale non si conosce ancora molto nel mondo ma che è così ricco di bellezze naturali e di persone calorose che non può non essere inserito nella lista dei prossimi viaggi. Allora, avete già prenotato il biglietto aereo?! 

Costa Rica , pura vida!