Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Ciò che vide il maggiordomo in scena al teatro Kopó

Dal 18 al 20 luglio, al teatro Kopó va in scena lo spettacolo “Ciò che vide il maggiordomo”, testo di Joe Orton e interpretato dalla Compagnia Alibi.
Inedita al tempo della morte dell’autore, è una farsa tipicamente inglese per asciuttezza di dialoghi e parossismi comici.
Orton punta il dito contro la categorizzazione delle persone, nel bene o nel male, sottolineandone l’inutilità.

Quando il Dr. Pentice, uno psicanalista alla ricerca di una segretaria, chiede ad una candidata di spogliarsi, mai si aspetterebbe di essere interrotto dalla moglie, dall’amante di questa, da un ispettore del lavoro impiccione e da un ufficiale di polizia assai inquisitivo. Ma una donna nuda dietro un paravento è solo la scintilla che fa scattare un esilarante climax di libidine e scambi d’identità in cui il senso del decoro viene definitivamente sepolto.

Lo spettacolo si divide in due tempi, ed è caratterizzato da ritmo veloce e personaggi dalle mille sfaccettature.
Il tutto diverte lo spettatore, grazie anche alla vena comica presente nei personaggi, ma allo stesso tempo richiede attenzione per restare ancorati ad una storia continuamente alimentata da nuovi avvenimenti.

A.lib.i, Artisti Liberi Indipendenti, è un’Associazione Culturale senza fine di lucro che ha per finalità istituzionale la produzione, la pratica, la diffusione e la promozione dell’attività teatrale. Nata a Tricase nel gennaio 2013 dall’esperienza di attori professionisti e non, con anni di attività teatrale alle spalle in tutta la provincia di Lecce e oltre.

Situato nel cuore del quartiere Tuscolano, il teatro Kopó accoglie il pubblico in un ambiente accogliente e curato, dove si respira un clima cortese e amichevole.
Decisamente invitante la formula aperitivo + spettacolo che invoglia a trascorrere l’intera serata all’interno del teatro.
Piacevole l’attesa nel piccolo foyer, dove è possibile attendere l’inizio dello spettacolo gustando un aperitivo prima di entrare in sala.
Viste le dimensioni ridotte della platea (50 posti) e la vicinanza con il palco, il teatro propone una fruizione decisamente partecipata, che ne fa il suo punto di forza.

-Ciò che vide il maggiordomo in scena al teatro Kopó-

Print Friendly, PDF & Email