Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Teatro Sannazaro: la tradizione continua

Mercoledì 21 ottobre, il teatro Sannazaro presenta ufficialmente lo spettacolo: Morte di Carnevale.

Quando si entra in ambienti del genere lo si fa sempre in punta di piedi, ed è proprio in punta di piedi che, entrando in luoghi di spessore culturale come il Teatro Sannazaro di Napoli, si è invasi dalla percezione della Tradizione artistica, degli antichi successi, dell’amore per la nobilissima Arte del Teatro.
Si riesce per un attimo a fare un tuffo nel passato, a respirare la tensione provata dagli attori prima di andare in scena, ad immaginare le immense file al botteghino, a sentire l’eco degli applausi. 

A rendere l’ambiente memore della sua tradizione contribuisce certamente la mostra Nino Taranto ha 100 anni, realizzata nel 2007 dal Professor Giulio Baffi, allestita nel foyer del teatro.
L’esposizione si compone di cinquanta pannelli che ricostruiscono tutta la vita dell’Artista, dal giovanissimo debutto fino ai più grandi successi teatrali, cinematografici, musicali, e di alcuni oggetti appartenuti a Nino Taranto e che con lui hanno varcato le tavole dei grandi teatri.
È proprio per mantenere vivo il ricordo dei protagonisti del nostro immenso patrimonio artistico che quest’anno il Teatro Sannazaro ha deciso di rendere omaggio al celebre Nino Taranto nel trentesimo anniversario della sua scomparsa: in questo stesso teatro infatti, il Signore della Scena è stato interprete di successi impareggiabili al fianco di Luisa Conte.
Sarà il debutto dello spettacolo Morte di Carnevale, tre atti, con musica di Raffaele Viviani, programmato per domenica 25 ottobre 2015 alle ore 18.00 (in replica dal venerdì alla domenica, fino al 15 novembre), a dare il via alla stagione teatrale 2015/2016: uno spettacolo allestito con l’intento di rendere omaggio ai grandi artisti, una celebrazione del ricordo di Nino Taranto nel trentennale del suo addio, una grande sfida per un allestimento classico, con l’obiettivo di avvicinare al Teatro anche i più giovani, solitamente orientati verso la televisione e il cabaret.

Una rivisitazione di uno spettacolo antico ma mai vecchio, che Lara Sansone, regista dello spettacolo, si è promessa di curare nei singoli dettagli, con l’intento di tramandare nel tempo l’enorme patrimonio lasciatoci in eredità.

Dopo lo straordinario successo de La festa di Montevergine, la scelta di Lara Sansone è caduta proprio su Morte di Carnevale, un altro testo di Raffaele Viviani.
“Ho accettato con immenso piacere” afferma Lara Sansone – “l’invito della Fondazione Taranto, nelle persone della signora Maria Taranto, figlia del grande Nino, e del nipote, Francesco De Blasio, di condividere il loro desiderio di ricordare il grande artista 
partenopeo” .
In un teatro ricco di storia come il Sannazaro, la tradizione è divenuta un vero e proprio credo.
Tra il Cast di attori presenti in Morte di Carnevale, non mancano nomi di spicco come: Lara Sansone, Tullio Del Matto, Ciro Capano, Lucio Pierri, Patrizia Capuano.
Le musiche dello spettacolo sono state composte da Paolo Rescigno studio 52.  

Print Friendly, PDF & Email