Seguici e condividi:

Eroica Fenice

ZTN: “giù il cappello” per la nuova stagione.

Ieri mercoledì 21 settembre allo spazio ZTN di Napoli, si è tenuta la conferenza stampa per l’apertura della stagione teatrale ottobre 2016- maggio 2017.

Tante le novità di questo piccolo e intimo spazio, che sempre ci ha saputo emozionare e stupire con le scelte delle opere messe in scena.

Zona Teatro Naviganti, uno spazio giovane e per giovani, ha lasciato la sua platea piacevolmente sorpresa nel giorno della presentazione della stagione. Una gioventù che ritorna alle radici del teatro, quello dei vecchi giullari che dopo lo spettacolo passavano tra il pubblico armati di un umile cappello per ricevere il proprio compenso: sarà proprio questa la novità dello ZTN, una stagione che ha per slogan “GIÙ IL CAPPELLO”.

Ogni spettacolo avrà quindi ingresso gratuito e soltanto alla fine di quest’ultimo, lo spettatore potrà scegliere il compenso da dare agli artisti, secondo una sua impressione personale del lavoro svolto sul palcoscenico. Inoltre sarà data l’opportunità di sottoscrivere abbonamenti gratuiti, con la possibilità di usufruire di sconti da parte degli sponsor associati.

Una grande novità proposta dallo ZTN

Il teatro quest’anno offre ai suoi spettatori un vasto ventaglio di opzioni. 11 compagnie provenienti da tutta Italia, 8 saranno, invece, quelle campane e 10 le produzioni interne, con un totale di oltre 100 professionisti che insieme hanno deciso di sottoporsi al giudizio del pubblico al quale presenteranno i loro lavori.

Il direttore dello spazio Zona Teatro Naviganti espone il progetto con un filo di emozione: lo ZTN è uno dei pochi, se non l’unico, a tornare a questa forma di arte che tende sempre più ad avvicinarsi allo spettatore per renderlo sempre più parte della scena e incrementare in questo modo un ritorno a teatro.

Uno spazio non certo dimenticato, ma di cui non sempre si riconosce la fondamentale importanza, soprattutto da parte dei giovani ssimi che troppo spesso tendono ad allontanarsi dai palcoscenici.

E così questa iniziativa diviene un modo per permettere alla platea di entrare a far parte del teatro. Teatro definito come lavoro da artigiano, ovvero un lavoro di uomini per uomini, e quale miglior modo se non quello del “teatro a cappello”, per evidenziare questo importante concetto.

Un’altra delle novità offerte agli spettatori sarà quella, oltre al rinnovo dei lavori di ristrutturazione, di dare spazio alle compagnie teatrali più giovani.

Quasi la metà delle compagnie presenti sul cartellone dello ZTN avrà nomi e volti di attori e registi di giovane e media età. Il tutto va a ricollegarsi con la finalità di questa nuova stagione teatrale, che sembrerebbe porci di fronte un paesaggio tutto da scoprire all’insegna dell’arte vista come bene comune e come bene da preservare.

Non ci resta dunque che attendere il primo spettacolo di questa trepidante stagione teatrale, ed i seguenti, che nella loro presentazione hanno lasciato intendere un risultato vincente.

Di seguito gli spettacoli delle compagnie che vedremo in scena allo ZTN:

Spettacoli Compagnie Nazionali

1-2 ottobre POTEVANO ESSERE ROSE Festival del suicidio – regia Matteo Lolli

22-23 ottobre UGUALOS PRODUZIONI Aspettando Godot – regia Eduardo Cocciardo

26-27 novembre COMPAGNIA TEATRALE SANTINA PORCINO Vinafausa. In morte di Attilio Manca – regia Michelangelo Maria Zanghì

10-11 dicembre TEATRO EBASKO De’ canovacci – regia Simone Bevilacqua

17-18 dicembre ASSOCIAZIONE CICOLOCCHIO L’importanza di non essere juventini – regia Fulvio Maura e Angelo Sateriale

28-29 gennaio MESTIERI MISTI Barocco Shocking Street – regia Clio Gaudenzi, Francesca Montanari

4-5 febbraio TERRA VERGINE L’ascensore – regia Fulvia Roggero, Giulia Berto

11 febbraio COMPAGNIA DELL’INCASTRO Terapia di coppia, regia Roberto Tavella e Nancy Citro. Spettacolo d’improvvisazione teatrale

11-12 marzo ESTRO TEATRO/TEATRO DI TRENTO “In nome di nessuno – Giocando a carte con la storia ” – regia Mirko Corradini

1-2 aprile COMPAGNIA CARNEVALE Arlecchino trasformato dall’amore – regia Antonio Carnevale

22-23 aprile LA PENTOLA NERA Danlenuàr – regia Giacomo Guarneri

Spettacoli Compagnie Campane

19-20 novembre Bambine birichine – regia Sergio Savastano

3-4 dicembre ACD TEATRO I tre lati dell’assurdo – regia Lorenzo Cammisa

7-8 gennaio Il Dio Cesare – regia Ivano Bruner e Maria Claudia Pesapane

21-22 gennaio BADERIA TEATRO Quello che resta della festa – regia Claudia Balsamo

18-19 febbraio Ancora amici – regia Antonio d’Alessandro

25-26 marzo Corto in favola – regia Ernesto Mahieux

29-30 aprile ONEIRA TEATRO Lu cunto de li cunti – regia Pina di Gennaro

27-28 maggio Rumori al 43 – regia Gennaro Monforte

Spettacoli coprodotti da ZTN

8-9 ottobre PRODUZIONI “GAG/ZTN” “Benno” di Albert Innaurato – Regia Giuseppe Fiscariello.

e le cose” di R. Russo – Regia G. Fiscariello

6-7-8-9 aprile PRODUZIONI “GAG/ZTN” “Calderon” di Pier Paolo Pasolini – Regia Giuseppe Fiscariello.

13-14 maggio PRODUZIONI “GAG/ZTN” “Pornografia” di Witold Gombrowicz – Regia G. Fiscariello.

Dal 12 al 15 gennaio PRODUZIONI “NAVIGANTI/ZTN” “La grande occasione”, regia Maurizio D. Capuano

Dal 12 al 15 gennaio PRODUZIONI “NAVIGANTI/ZTN” “Luce d’Oriente, la Divina Veggente”, regia Maurizio D. Capuano

4 – 5 marzo PRODUZIONI “NAVIGANTI/ZTN” “Vivo come un romanzo”, regia di Aurelio De Matteis

Dal 16 al 19 marzo PRODUZIONI “NAVIGANTI/ZTN” “Killer Shakespeare” regia Maurizio D. Capuano

Dal 13 al 16 aprile PRODUZIONI “NAVIGANTI/ZTN” “Pulp Andronicus” regia Maurizio D. Capuano

Dal 18 al 21 maggio PRODUZIONI “NAVIGANTI/ZTN” “Il teorema dell’odio di Pietro Koch” regia Maurizio D. Capuano

Spettacoli Fuori Cartellone

15 -16 ottobre  A fronte Alta” di Antonello Cossia

29 ottobre “It was just my imagination” di Alfonso Mezzacapo

6 – 7 maggio “La Morte Rinata” – regia di Gennaro Esposito