Seguici e condividi:

Eroica Fenice

domani smetto

Domani smetto: un’ultima sigaretta

Domani smetto.

Non si smette domani, si smette dentro. L’impossibilità del fare è antonimo del fuoco che alimenta il sogno. Che brucia l’anima nel tentativo, a volte folle, di darle un senso. Prospettive perdute tra le mani come l’incapacità di trovare una via d’uscita dalla nebbia, dall’inconsistenza, dal fumo.

Furore inaspettato eppure non impossibile. Immagina quel fuoco e osserva in silenzio l’unica possibilità che hai di non consumarti prima che il tempo scorra più in fretta del dovuto. Immagina un figlio e il suo sguardo. Prendi l’amaro delle labbra, il vuoto che stringi tra le dita, l’incapacità che ti consiglia di rimandare e lasciali bruciare

Quante possibilità hai di rinascere?

Domani smetto non è altro che un cancro dell’anima.

L’anima.

Che tu possa esserne degno, oggi.

Foto: Cosimo Di Giacomo
Testo: Tania Avolio

 

-Domani smetto: un’ultima sigaretta-