Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Cinema & Serie tv

5 migliori serie tv inglesi per perfezionare la lingua

Quale modo più efficace per imparare la lingua se non guardando la tv? La nostra proposta sulle 5 migliori serie tv inglesi! Non c’è neanche bisogno di ripeterlo: ad oggi, sapere l’inglese è a dir poco fondamentale. Il rapporto fra i giovani e l’antico idioma britannico, è inevitabile per una serie di ragioni; basti pensare che canzoni, libri, pezzi nell’ambito dell’elettronica, marche nel vestiario, vengono nominati come parole appartenenti al nostro vocabolario. Ma ciò che ha ultimamente colpito la società dal punto di vista culturale, è stato l’approdo nelle Smart TV e nei computer in generale, del colosso statunitense dello streaming: Netflix. Consequenzialmente, vi è stato un grande incremento nella “dipendenza da serie”: certo una lancia va sicuramente spezzata in favore degli ottimi prodotti del medesimo portale, tuttavia, vi si trovano spesso anche serie storiche, come Friends, Breaking Bad, e via dicendo. Prorio a questo proposito, spesso svariate serie TV vengono maggiormente visualizzate, nonchè apprezzate, in lingua originale: questo è un ottimo trampolino di lancio per perfezionare il proprio inglese, sopratutto se si iniziano a seguire delle serie prettamente britanniche. Per cui, abbiamo selezionato per voi 5 delle migliori serie tv inglesi per poter godere del ricercatissimo “perfect London accent” e che, oltre all’utilità della lingua, sono dei veri capolavori. La nostra proposta sulle 5 migliori serie tv inglesi Sherlock Mandato in onda dal 2010 dalla rete britannica BBC, la serie delinea le avventure dell’investigatore inglese dell’epoca vittoriana,  figlio delle opere letterarie di Sir Arthur Conan Doyle, in chiave moderna. Sherlock, che vede nei panni del protagonista Benedict Cumberbatch, e nella sua infallibile spalla Dr Watson, Martin Freeman, ha riscosso un enorme successo: i due, si ritrovano come sempre nell’appartamento dell’investigatore 221B Baker Street, per risolvere svariati misteri e rompicapi, escogitati alla perfezione: vediamo quindi come la spiccata intelligenza di un “sociopatico” quale Sherlock Holmes, dedito a minuziosissimi dettagli, riesca a sciogliere ogni nodo, precedentemente elaborato in maniera impeccabile dai suoi “avversari”. Oltre ad un’interessantissima trama, ascoltare il perfetto londinese di Benedict Cumberbatch, nella vita anche doppiatore, è a dir poco travolgente: ci troviamo in un’atmosfera sia colloquiale sia elevata, perché nonostante la serie sia ambientata ai giorni nostri, Sherlock Holmes resta sempre e comunque un gentlemen d’altri tempi. Skins Per percepire alla perfezione il linguaggio colloquiale-giovanile e, perchè no, anche qualche parola colorita ed un pò di slang, Skins è un ever green decisamente perfetto. Tre gruppi di adolescenti di Bristol, vivono gli ultimi due anni delle scuole superiori in maniera decisamente intensa: al di là di amore, sesso, feste, droga ed alcol, Skins tocca dei punti decisamente più interessanti. Andando a fondo nella conoscenza dei personaggi, veniamo a contatto con le loro personalità, i problemi, la loro psicologia: sono stati trattati argomenti come i disturbi alimentari, abuso di droghe, gravidanza giovanile. L’innovazione di Skins sta nel raccontare a tutto tondo cosa sia l’adolescenza: il periodo più bello della vita, ma assolutamente non privo di problemi. Vincitore del premio BAFTA, è ad ogni modo una delle serie cult più […]

... continua la lettura