Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Ella e John – The Leisure Seeker: ultima fuga d’amore

Ella e John – The Leisure Seeker: ultima fuga d’amore

“La prosa, che è poesia, è il segreto di Hemingway”

Ella e John – The Leisure Seeker (soprannome di un vecchio camper), scritto e diretto da Paolo Virzì in collaborazione con F. Archibugi e S. Amidon e F. Piccolo, riassume bene il concetto di poesia, in questo caso generata da piccoli e semplici gesti quotidiani di due simpatici anzianotti on the road, lanciati su un camper, alla ricerca di momenti di felicità e di tenerezza da ritrovare e condividere insieme, attraverso quella che possiamo definire un’autentica fuga d’amore per sfuggire ad un infelice destino, lontani dalle inutili e incolmabili preoccupazioni quotidiane sulle insanabili patologie che affliggono entrambi. La meta da raggiungere è una casa museo nel Key West, dedicata al mitico scrittore Hemingway, che rappresenta l’alter ego poetico di questa stupenda coppia pronta a mettersi in gioco per l’ultima volta, sorridendo alla vita.

“Ella e John rappresentano un esempio per tutti gli anziani su come affrontare con ottimismo gli anni difficili della malattia”

Il film intimistico racconta di Ella (Helen Mirren già premio Oscar come miglior attrice protagonista per “The Queen” – 2007) e John (Donald Sutherland), del loro viaggio d’amore estivo per le strade americane, alla guida di un anacronistico e vecchio camper chiamato The Leisure Seeker; racconta dell’evasione dai figli apprensivi a causa della stanchezza, per poter ritrovare l’amore nella coppia o semplicemente per sfuggire alle quotidiane e ripetitive cure mediche destinate a separare, prima o poi, i loro destini in modo scontato e malinconico. Ella è un vulcano di energia inesauribile con una notevole lucidità mentale, mentre John si presenta svanito, quasi totalmente privo di memoria, ad eccezione dei ricordi di un tempo passato, soprattutto quelli riguardanti i suoi amori giovanili che spesso fanno inalberare Ella. Due caratteri diversi ma complementari che, legati l’uno all’altra, compongono una sola anima, lanciata in un folle viaggio avventuroso nel Key West, ripercorrendo la Old Route 1, da Boston alla Florida, ripercorrendo luoghi attraversati in età giovanile e che ormai non riconoscono più. In quei luoghi, osservati tra situazioni tragicomiche e momenti di puro sentimento coniugale, i due protagonisti ripercorrono un’infinita storia d’amore da rivivere fino agli ultimi attimi della loro esistenza.

Ella e John: poesia e autentica tenerezza

Ella e John, tratto dal romanzo In viaggio contromano di Michael Zadoorian (edito in Italia da “Marcos y Marcos”) , rappresenta un passaggio importante nel cinema di Paolo Virzì per il suo primo film in lingua inglese. Il regista, dopo aver diretto “La pazza gioia” e “Il capitale umano”, tratta un film italiano dal taglio anglosassone, interamente girato negli States tra scenari d’atmosfere pre-elettorali (riguardanti le presidenziali di Trump) di un’America difficile da riconoscere. Il regista ritorna sui set americani 15 anni dopo “My Name Is Tanino” (storia di una migrazione temporanea) e conservando una linea narrativa fedele e coerente al suo genere cinematografico, on the road, tagliente e lontano dai sentimentalismi mielosi. Le ambientazioni di scenari aperti e sconfinati, tipiche degli Stati Uniti, sostituiscono le colline toscane della terra nativa del regista, e i due protagonisti assoluti, Ella ammalata di cancro e John afflitto dal morbo di Alzheimer – interpretati teneramente e intensamente dai due formidabili interpreti, perfettamente calati nei ruoli, Helen Mirren (insignita di una nomination ai Golden Globes per il ruolo di Ella) e Donald Sutherland (a cui verrà elargito il premio Oscar alla carriera nel 2018) – regalano momenti di simpatia e tenerezza quasi adolescenziale, facendo riflettere sul senso della vita in circostanze spogliate da ogni elemento drammatico. Inoltre, prendono parte al film: Kirsty Mitchell, Christian McKay, Dana Ivey, Janel Moloney, Joshua Mikel, Dick Gregory, Chelle Raos e Joshua Hoover.

“John: «questo è il paradiso?» – Ella: « forse!»”

L’insolito e agrodolce road movie Ella e John – The Leisure Seeker, ha concorso al Toronto International Film Festival e alla 74^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia per il Leone d’Oro nel 2017 come miglior film, ottenendo come riconoscimento il Leoncino d’Oro, tra momenti di commozione e un lungo applauso del pubblico e della critica. L’ultimo capolavoro agrodolce di Virzì è un film toccante, carico di dignità quotidiana, poesia e autentica tenerezza di un’anziana coppia libera di poter decidere del proprio destino, di poter condividere e vivere gli ultimi momenti con affetto reciproco, sincero e spontaneo, senza dipendere da scelte altrui.