Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Suits di Aaron Korsh, il legal drama per eccellenza

Suits di Aaron Korsh, il legal drama per eccellenza

Il mondo delle serie TV pullula di avvocati, detective, giudici, criminali e di tanti altri personaggi che recitano con la massima “Dura Lex Sed Lex” sullo sfondo. Nel susseguirsi degli anni, infatti, se ne sono viste di belle e di meno belle, ma anche di bellissime: Suits si può annoverare tra queste ultime.

Suits è un legal drama ideato da Aaron Korsh ed andato in onda, con la prima stagione, sul network americano USA nel marzo del 2012; da allora di anno in anno la serie si è rinnovata attestandosi sempre su ottimi livelli.

In Italia è andato in onda nel 2013 inizialmente sul canale Joi del pacchetto a pagamento di Mediaset, per poi essere trasferito in chiaro su Italia 1. Suits è visibile fino alla quinta stagione su Netflix mentre la settima (al momento ultima della serie) non è ancora stata trasmessa in Italia ed è appannaggio della rete americana USA network.

La serie, che narra delle vicende vissute in uno dei migliori studi legali di diritto societario di New York, è incentrata sugli interventi in campo legale di Harvey Specter (interpretato da Gabriel Match), punta di diamante dello studio capitanato dalla meravigliosa Jessica Pearson (interpretata dalla nota Gina Torres), e del (futuro) protegé di Harvey: Mike Ross (interpretato da Patrick J. Adams), il quale riuscirà a convincere Harvey a diventare il suo dominus grazie alla propria voglia di riscatto ed alla sua prodigiosa memoria eidetica.

Fondamentali per l’economica della serie sono inoltre due personaggi che hanno un ruolo chiave nella vita legale dello studio e nella vita personale degli altri protagonisti; difatti Donna, segretaria e migliore amica di Harvey, è in grado di “leggere” le persone scambiandovi poche chiacchiere risultando spesso indispensabile per far sì che egli possa aprire gli occhi in situazioni in cui non saprebbe destreggiarsi per via di un eventuale coinvolgimento emotivo.

Louis Litt, interpretato brillantemente da Rick Hoffman, è un avvocato ambizioso e fedele allo studio, ma in più di qualche occasione si rivelerà subdolo e disposto a tutto pur di arrivare al successo che tanto agogna, scontrandosi con Harvey e Jessica, anche gravemente, più di una volta. Che cerchi in realtà la loro approvazione?

Nell’arco delle sette stagioni finora andate in onda non sono mancati colpi di scena, cambi di rotta e potenti momenti di suspense che sono riusciti a tenere incollati allo schermo milioni di spettatori (share superiore al milione e mezzo di spettatori negli States, ndr) travolti dalla passione per questi personaggi.

Trama

Suits è una delle poche serie a tema legale dove il diritto ha effettivamente un ruolo centrale e non mancano terminologie tecniche, procedimenti articolati per risolvere le questioni giuridiche che i ricchi clienti portano allo studio e sotterfugi, di varia natura, atti a scongiurare fallimenti di aziende ed a rovesciare A.D. (amministratori delegati, ndr) dalla dubbia moralità.

Non mancano poi vendette personali, abiti eleganti di lusso (“suits” è infatti un gioco di parole in inglese, poiché può significare sia “cause legali” che “abito elegante”), amori intensi e storie spacca-cuore.

Potente e accattivante fino alla fine della sesta stagione, la serie sembra perdere mordente all’inizio della settima; riesce, però, a recuperare gli antichi fasti dall’episodio numero 100 (per il quale il network proprietario dello show ha lanciato l’hashtag #Suits100), l’ottavo della stagione numero sette, andato in onda negli Stati Uniti il 30 Agosto di quest’anno, poco prima del mid-season finale che si avrà con la decima puntata, che andrà in onda il 13 settembre, per poi riprendere con le altre sei (sedici il totale, ndr) a gennaio come di consueto.

Curiosità di Suits, creazione di Aaron Korsh

Suits è ambientata a New York, ma la serie è girata a Toronto in Canada (tranne il pilot girato effettivamente nella Grande Mela); Patrick J. Adams è canadese ed invitò Gabriel Match a stare da lui (ed i suoi genitori) durante le riprese, ma si vide declinare l’offerta poiché Match, non dormendo comodo nel piccolo letto del collega, preferì affittare un appartamento con Sarah Rafferty (Donna Poulsen nella serie).

In Suits ci sono molte citazioni della serie TV Il Trono di Spade, una delle preferite dell’ideatore/produttore Aaron Korsh, ed inoltre diversi attori della serie ispirata ai libri di Martin hanno recitato in Suits.

I bellissimi completi indossati da Harvey Specter (anagramma di Respect, ndr) sono principalmente dei Tom Ford, mentre le donne spesso indossano abiti di Dior, Prada e Burberry.

Ancora, diversi attori che compaiono di tanto in tanto nello show sono familiari o mogli o fidanzate degli attori protagonisti.

Suits è, in definitiva, la serie che più rappresenta la realtà di uno studio legale di diritto societario al più alto livello possibile, che “gioca la major league”, senza però tralasciare tutti gli altri aspetti, psicologici e sentimentali, che accomunano tutti gli essere umani, fenomenali avvocati strapagati o giovani associati che siano.