Seguici e condividi:

Eroica Fenice

satoru iwata

Addio a Satoru Iwata, papà della Wii

Lunedì 13 luglio Satoru Iwata, presidente della Nintendo, si è spento a soli 55 anni per un cancro alle vie biliari. Sempre legato alle proprie passioni, nel 2005 al Game Developers Conference diceva di sè:

“Sul mio biglietto da visita c’è scritto che sono presidente d’azienda. Nella mia testa sono uno sviluppatore di videogame. Ma nel mio cuore sono un giocatore”.

Satoru Iwata, una breve bio

Nato nel 1959, si interessa giovanissimo al mondo della programmazione e dei videogiochi, si laurea in informatica all’inizio degli anni Ottanta al Tokyo Institute of Technology e a soli ventiquattro anni è già coordinatore nello sviluppo di software presso un’azienda sussidiaria della Nintendo, la HAL Laboratory. Qui, negli anni Novanta, prende parte alla creazione di nuovi personaggi e di alcune serie divenute storiche nel campo videoludico: Kirby ed EarthBound. Nel 1993 diventerà definitivamente presidente della HAL Laboratory lavorando sempre in prima persona allo sviluppo di videogiochi.

Il 31 maggio 2002 è una data storica: Hiroshi Yamauchi, bisnipote di Fusajiro Yamauchi fondatore nel 1889 della Nintendo, si dimette dalla carica di presidente dopo aver lavorato per 53 anni nell’azienda da sempre appartenuta alla sua famiglia. Nonostante uno dei cinque figli di Hiroshi lavorasse alla Nintendo, è Satoru prendere in mano le redini del colosso nipponico, nato producendo carte da gioco e giocattoli meccanici e divenuto una della maggiori case produttrici di console e videogiochi al mondo. Sotto la sua guida la società propone sul mercato prodotti rivoluzionari e innovativi, tra cui il Nintendo DS (prima console portatile con schermo touchscreen) e la Wii (primo dispositivo che permette all’uomo di interagire attraverso i movimenti del proprio corpo con i personaggi sullo schermo).

Tra le sue idee per favorire la collaborazione tra i piani alti dell’azienda e gli sviluppatori, e per venire incontro alle richieste dei consumatori che chiedevano sempre più a gran voce novità sui giochi in uscita, aveva dedicato sul sito della Nintendo una sezione denominata Iwata Asks. La pagina (anche in italiano) presenta le video-interviste del presidente ai team che illustrano le caratteristiche salienti dei nuovi videogiochi a cui stanno lavorando.

Lo scorso giugno si opera al dotto biliare, intervento che non gli permise di partecipare all’Electronic Entertainment Expo 2014, evento durante il quale le maggiori case produttrici espongono i pezzi inediti che usciranno sul mercato. Dopo l’operazione resterà per lungo tempo a riposo per poi riprendere a lavorare con il solito spirito e la stessa energia di sempre, una passione verso il proprio lavoro che lo accompagnerà fino alla fine.

 -Addio a Satoru Iwata, papà della Wii –