Seguici e condividi:

Eroica Fenice

ken in black

“Ken in Black”: che la fantasia abbia inizio

Quante volte da bambini abbiamo inventato delle vere e proprie storie con le nostre bambole preferite?
Ken e Barbie rappresentavano il modello della famiglia perfetta, prendevano vita nei pomeriggi dopo scuola, magari in compagnia di qualche amichetta. 
Avevamo un vestito, una pettinatura e una location per ogni occasione. Con il passare degli anni le bambole della nostra infanzia sono ormai un nostalgico ricordo sopra ad uno scaffale. 
C’è però qualcuno che da questo ricordo ne ha tratto una vera e propria idea, di quelle più bizzarre: mettere in vita Ken e Barbie in simpatici fotoromanzi con tanto di vignette.
Ken in Black” è infatti una pagina Facebook in cui potremo ammirare le più esilaranti storie che hanno come protagonisti le nostre bambole del cuore. 
Abbiamo conosciuto meglio l’autrice, una pagina del genere è davvero degna di nota! 

Come nasce Ken in Black? e perchè?
Ken in Black nasce dalla mia voglia di mettere in pratica la mia idiozia e il mio senso dello humor perverso! Un giorno vedo le Barbie di mia cuginetta buttate in giardino e piene di terra, sembravano seriamente dei cadaveri. Così mi viene in mente di fargli una foto e postarla su un social network per ridere, alla fine mi ritrovo a fare un fotoromanzo, non so nemmeno io perché!

Qual’è l’aneddoto più esilarante dalla creazione di questa pagina?
Direi appunto l’ispirazione nata dal vedere le bambole di mia cuginetta trattate in quel modo, come potrete anche notare dai fotoromanzi, a volte vengono fuori personaggi veramente messi male e distrutti!

E quello più emozionante?

È stato emozionante quando dopo aver fatto il video di Barbie Paolina, la stessa pagina di Real Time ha condiviso il mio elaborato, mi ha fatto davvero piacere ed è anche grazie a loro che il pubblico ha iniziato ad allargarsi!
 
Cosa significa gestire una pagina come Ken in Black ?
Significa trovare più tempo di quello che serve per gestire la maggior parte delle pagine facebook. Per fare fotoromanzi e video ci impiego davvero tanto, sono molto pignola e voglio sempre che le inquadrature mi escano come si deve, di conseguenza è molto impegnativo. Voi direte “ma chi te lo mette a fare?” questo non lo so nemmeno io. So solo che vedendo le risate e i messaggi di complimenti che mi arrivano mi sento ripagata così!

Hai altre idee originali per il futuro?

Per ora continuerò con quello che ho sempre fatto, fotoromanzi video et similia, sempre con l’inserimento di nuovi personaggi e nuove storie!

 “Ken in Black”: che la fantasia abbia inizio. 

Print Friendly, PDF & Email