Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Puma

Puma al Crazy Horse di Capua

La pensione, quella che i giovani d’oggi rischiano di non vedere domani. Tema scottante per tutti quegli uomini e quelle donne che si ritrovano imbrigliati mani e piedi in scalini, scivoli, esodati e chi peggio ne ha, peggio ne metta. Ma a Caserta c’è chi ne fa un’occasione per riprendere le passioni che furono. Un gruppo di diversamente giovani – meglio essere politically correct in questo periodo, non si sa mai – ha deciso di rispolverare gli strumenti che negli anni ‘60 accompagnavano le serate casertane, ma soprattutto ha deciso di tornare a fare concerti ed esibirsi per vecchi fans e nuovi amici. Stiamo parlando de I Puma

Se fossimo nella Caserta di fine anni ’60, cammineremmo per Piazza Margherita, Via Mazzini, Corso Giannone e attaccati ai muri vedremmo il poster raffigurante un gruppo di ragazzi in kimono. Erano proprio loro, I Puma. Un gruppo musicale che negli anni del liceo era protagonista delle serate casertane, nei locali, nelle piazze, nelle feste di fine anno delle scuole. Molto seguiti non solo per la loro bravura sul piano musicale, ma anche per il repertorio dei primi anni ’60, quello che ancora oggi fa ballare chi li ascolta: Beatles, Procol Harum, Gianna Nannini.

Finito il liceo le strade si sono separate. Ma solo quelle artistiche perchè Andrea Coppo, cardiologo – voce solista, Francesco Paolo Conte, funzionario regionale – voce, Lina Guerriero, bancaria – voce, Corrado Corcioni, ginecologo – chitarra solista, Mimmo Magliocca, docente di musica – tastiere, Ciro Setaro,  batteria e percussioni, Aldo Conte, funzionario regione Campania – basso, Angelo Abbruzzese, avvocato – chitarra, Gerardo Bilotti, ingegnere – chitarra ritmica, non hanno mai smesso di frequentarsi, di essere buoni amici pur appendendo gli strumenti al chiodo.

I Puma ai Fatti Vostri

Ma dopo quarant’anni quel chiodo ha ceduto e I Puma si sono dimostrati prontissimi a riafferrare gli strumenti e a farli suonare come una volta. La loro storia ha incuriosito anche Giancarlo Magalli che qualche anno fa li ha voluti ospiti della trasmissione di Rai 2 I Fatti Vostri (per vedere il video, clicca qui).
Sabato 23 Gennaio i Puma apriranno il loro anno musicale al Crazy Horse di Capua. Vi aspettano per ballare e cantare, per stare insieme, per dimostrare che abbandonare le passioni no, non si può. Non si deve. Altrimenti si invecchia. Dentro e fuori.

Roberta Magliocca