Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Whatsapp , opzione “revoke” per i messaggi già inviati

WhatsApp , opzione “revoke” per i messaggi già inviati

Quanti si sono vergognati almeno una volta di un messaggio inviato su WhatsApp al momento sbagliato o addirittura alla persona sbagliata? Chiunque abbia inviato un messaggio su WhatsApp facendosi prendere dal momento o dalla fretta, avrà desiderato di poterlo riscrivere nella forma corretta o di non averlo mai inviato.

Niente paura, la compagnia acquistata da Mark Zuckerberg nel 2014, sta pensando a come esaudire anche questo fra i tanti desideri degli utenti. WhatsApp è l’applicazione di messaggistica istantanea più popolare al mondo: ad oggi conta la bellezza di 1 miliardo di iscritti.

Nel 2016 è stato lanciato un programma beta grazie al quale è possibile ricevere aggiornamenti circa le novità in fase di sperimentazione relative all’App. La versione beta di WhatsApp 2.16.365 permette di riprodurre i video ricevuti, prima ancora che vengano scaricati completamente; grazie alla versione 2.16.269 è possibile animare le foto e i video che inviamo in chat, immettendo testi, adesivi ed emoji; con la versione 2.16.74 WhatsApp cambia il look delle emoji, che assumeranno dei tratti più realistici.

Ma la notizia bomba sganciata su Twitter da @WABetaInfo, è quella relativa alla versione in fase di prova 2.17.1.869, che consentirebbe di eliminare permanentemente un messaggio dal cellulare proprio e da quello del destinatario. Potrete quindi salvarvi in calcio d’angolo, come succede con Gmail, Skype e con i commenti su Facebook.

Whatsapp: Modalità e limiti dell’aggiornamento

Le modalità di funzionamento non sono ancora molto chiare. Probabilmente non potranno essere revocati i messaggi più vecchi di un giorno e il destinatario riceverà comunque una notifica ad avvisarlo del messaggio ricevuto (e misteriosamente sparito). Possiamo immaginare i sospetti che nasceranno. C’è inoltre chi sostiene l’utilità di lasciare il messaggio in standby per qualche secondo, prima che possa essere letto dal destinatario e dando l’opportunità al mittente di rileggerlo e revocarlo. Per il momento questo vantaggio riguarda solo iOS, in ogni caso si attende il termine della sperimentazione per saperne di più. Restate sintonizzati.