Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Xbox Game Pass - La nuova strategia della Microsoft

Xbox Game Pass – La nuova strategia della Microsoft

Il 28 febbraio 2017 è stato annunciato l’Xbox Game Pass che mira a rivoluzionare il mondo dei videogiochi. Ispirandosi al famoso sistema ampiamente promosso da Netflix, il nuovo abbonamento della Xbox promette di offrire all’utente un vasto catalogo di giochioltre 100 all’inizio – in costante aggiornamento.

In breve, gli abbonati potranno giocare a ogni titolo presente nel Game Pass senza alcun limite di ore, il tutto al prezzo di 9,99 euro al mese.
Si tratta di una strategia che mira a riportare l’attenzione sui videogiochi finora realizzati e che, in un modo o nell’altro, hanno caratterizzato la vita della console Microsoft.

Esclusiva Xbox One

Nonostante la condivisione con i dispositivi Windows 10 di numerosi videogiochi Xbox One, il Game Pass è attualmente un’esclusiva console. La conferma di questa decisione proviene proprio dal sito web ufficiale del colosso americano: “Xbox Game Pass sarà disponibile solo su dispositivi Xbox One.”
A essere esclusa dall’abbonamento sarà anche l’ex console Xbox 360 i cui giochi retrocompatibili con la One saranno comunque inclusi nel vasto catalogo digitale.

Un catalogo di videogiochi in continuo aggiornamento

Tra i titoli di punta che saranno inclusi inizialmente nel Xbox Game Pass spiccano Halo 5 Guardians, Mad Max, Gears of War Ultimate Edition e Tekken Tag Tournament 2.
Il progetto prevede un aggiornamento costante del catalogo di videogiochi con l’aggiunta di nuovi titoli provenienti da entrambe le console della Microsoft: Xbox 360 e Xbox One.
Inoltre, per gli abbonati, ci sarà l’occasione di acquistare Season Pass e DLC dei titoli presenti in catalogo con prezzi scontati.

Xbox Game Pass e la sua essenza

Xbox Game Pass è un servizio parallelo all’Xbox Live Gold – altro servizio digitale proposto da Microsoft per le sue console video-ludiche – che non è richiesto per poter usufruire del nuovo abbonamento. Xbox Live Gold resta invece necessario per il multiplayer online.

L’esordio dell’Xbox Game Pass è previsto in primavera e include 27 paesi tra cui l’Italia. Attualmente, il servizio è in prova per alcuni utenti del programma Xbox Inside. Riuscirà la nuova strategia della Microsoft a conquistare il successo del pubblico? Un catalogo di videogiochi può simulare quello delle serie tv ottenendone il medesimo successo?
La risposta a queste e ad altre domande le avremo solo col tempo.