Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Vesevo

Vesevo: esordio discografico

Calorosa e meritata accoglienza per l’esordio discografico dei Vesevo, entrato in distribuzione in Italia a novembre (Agualoca Records): Antonio Fraioli al violino, Antonio Di Ponte chitarra e voce, Francesco Manna, ai tamburi a cornice. Sabato 21 novembre questo trio ha presentato il suo cd d’esordio al Porto Petraio, nell’ambito della III edizione della rassegna “Train De Vie – Musica su Rotaie”, organizzata dall’etichetta Agualoca Records, con la direzione artistica di Davide Mastropaolo.
Il live si è svolto tutto d’un fiato nella caratteristica atmosfera calda e familiare di una location che è diventata ormai un punto di riferimento per gli artisti napoletani (e non solo).

Vesevo: worldmusic premiata in Inghilterra

L’album, edito proprio da Agualoca Records (distr. Audioglobe) ha ricevuto un’ottima accoglienza all’estero ancor prima che in Italia. Uno dei brani dell’esordio discografico – omonimo dei Vesevo è, infatti, stato segnalato dalla rivista musicale inglese fRoots ed inserito nella sua collection mensile di world music.
E gli inglesi non sbagliano! I componenti di questo progetto sono tre musicisti da anni impegnati in una ricerca sulle tradizioni musicali del Sud Italia, e propongono un sound che conserva l’essenza della tradizione, consegnandola alla modernità in maniera non scontata.
Risultato: un lavoro lontano da quell’effetto-saturazione che la world music nostrana da qualche anno rasenta, e offre invece un esperimento ben riuscito di sensibilità e armonia. Antonio Fraioli firma gli arrangiamenti, fedeli al vivo interesse per gli aspetti rituali dell’espressività popolare che caratterizza il suo percorso.

La voce di Antonio di Ponte, profondamente radicata nell’esperienza di anni di feste popolari vesuviane, àncora e sostiene passaggi melodici ed armonici non convenzionali per il genere, ma che nondimeno sono in perfetto equilibrio con l’essenza della tradizione. Il tutto scandito dai ritmi ora fedeli, ora dilatati, ora ossessivi di un impeccabile Francesco Manna.
Il viaggio attraversa i classici del repertorio tradizionale: tarantelle del Gargano, pizziche salentine riproposte secondo metriche e strutture intatte, ma rinnovate dall’eclettico fraseggio del violino di Fraioli, in una fusion che suggerisce un’inconsueta quanto riuscita unione di sonorità diversamente trad. Tammurriate vesuviane e vecchi canti sul tamburo del Salento e della Campania, fedelmente consegnati dall’evocativa interpretazione di Di Ponte, in un percorso sonoro che conquista il pubblico sin dalle prime note e che mescola tradizione e sperimentazione in un’alchimia perfetta.

Napoli verso un melting pot musicale

Complimenti ad Agualoca Records, che nasce due anni fa con l’intento di sviluppare a Napoli un fecondo centro di produzione musicale internazionale. L’attenzione dell’etichetta si dirige verso progetti musicali eclettici e di grande impatto emotivo, e l’album dei VESEVO ne è un perfetto esempio: i nove brani che lo compongono (uno di questi ospita la chitarra di RICCARDO MARCONI – Taráf de Funiculár e La Mescla – ) sono stati registrati rigorosamente live in studio.

Alcuni brani dell’album già in distribuzione sono disponibili all’ascolto online, per i nativi digitali che volessero saziare subito la loro curiosità. A tutti gli altri si consiglia di approfittare della prossima performance di questo trio per godere di un’immersione autentica in un viaggio musicale erede, per intensità, di quei rituali di tarantismo in cui una parte del repertorio popolare del Sud Italia affonda le sue radici. D’altronde, lo stesso Fraioli conosce bene i moduli musicali di Stifani – l’ultimo violinista barbiere che curava le donne tarantate con il “pizzico” del suo violino – e li rielabora in chiave moderna. Per ricordarci, forse, che la musica cura. Oggi come ieri.

Nel frattempo, il prossimo appuntamento della rassegna “Train de Vie” è sabato 12 dicembre con gli ARAPUTO ZEN in concerto e con il loro nuovo cd.

Info e prenotazioni: “Porto Petraio” (Salita Petraio 18/D, ad. stazione Petraio Funicolare Centrale, www.portopetraio.com)
Davide Mastropaolo “Agualoca Records”: 334/8366202, info@agualocarecords.com, www.agualocarecords.com

Print Friendly, PDF & Email