Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Nessuno muore in sogno: un nuovo caso per Jakob Dekas

Bolzano 1999. Jakob Dekas, noto pubblico ministero e ispettore altoatesino, è costretto a tornare anticipatamente dalle ferie a causa di un nuovo caso. Si tratta dell’omicidio di Claudia Von Delleman, noto architetto dalla doppia vita. Infatti la donna, mentre di giorno si destreggiava tra progetti di nuovi edifici, la sera frequentava ambienti mondani ricoprendo il ruolo di escort. La giovane, trovata riversa sul pavimento nuda, mostra strani segni sul corpo e un curioso taglio di capelli, netto, che ricorda un caso precedente, quello di una donna, stimata dentista, ritrovata uccisa con le stesse modalità.

La vittima non è sconosciuta all’ispettore Dekas, che, tempo prima, aveva avuto modo di frequentare. Precisamente erano stati amanti, per qualche mese, e il pubblico ministero ne conosceva la doppia natura. Una relazione fisica, nulla di più, rimasta nel passato ma, la visione di quel viso familiare, spento, bianco, provoca nel freddo Dekas un fremito di tristezza, di compassione per quella povera ragazza che un tempo aveva tenuto tra le sue braccia.

Le indagini effettuate sul corpo della povera Claudia fanno pensare a un soffocamento e, in collegamento con l’omicidio precedente, si presume che Bolzano sia minacciata da un serial killer la cui firma sta nel taglio netto dei capelli.

L’ispettore Dekas, insieme alla collega Emma Blaas, il maresciallo Barra e il capitano dei carabinieri Malacarne cercherà la soluzione al caso che, come vaso di Pandora si aprirà, mostrando oltre all’omicidio una serie di circostanze agghiaccianti e pericolose, in un intreccio tra prostituzione, femminicidio e maltrattamenti su minori.

Nessuno muore in sogno, un giallo altoatesino

Il romanzo è un viaggio nella realtà apparentemente tranquilla della città altoatesina; l’autrice, Katia Tenti, illustra nel particolare uno spaccato di vita scosso dalla violenza omicida. Le pagine raccontano di personaggi la cui psicologia viene affrontata nello specifico, rendendo il lettore ispettore stesso. Questo, un elemento che incuriosisce poiché permette di entrare tra le righe e diventare quindi un membro della squadra investigativa.

Un romanzo dalla scrittura semplice ma piacevole, che, pagina dopo pagina, ci porta alla conclusione del caso dal finale quasi inaspettato.

“Nessuno muore in sogno” è una lettura consigliabile a un pubblico di lettori affamato di romanzi gialli ma anche a coloro che prediligono i racconti di vita, storie di persone e interessati ad argomenti quanto mai attuali quelli, appunto, raccontati dall’autrice.

“Nessuno muore in sogno” è il romanzo giallo di Katia Tenti, edito dalla Marsilio editore (collana farfalle) e secondo episodio che vede come protagonista il pubblico ministero Jakob Dekas.

Naomi Mangiapia

Print Friendly, PDF & Email