Seguici e condividi:

Eroica Fenice

La strega di Camilla Läckberg

La strega di Camilla Läckberg, la migliore opera dell’autrice svedese

La strega (Marsilio, 2017), l’ultimo romanzo della scrittrice svedese Camilla Läckberg, supera di gran lunga le aspettative dei suoi lettori, tanto da poter essere considerato una delle opere più belle dell’autrice.

Come tutti i libri della Läckberg, anche “La strega” è ambientato in Svezia, a Fjällbacka, cittadina turistica dove vivono Erica Falck e suo marito Patrik Hedström.

Sono passati sette anni da quando  Camilla Läckberg ha pubblicato il primo romanzo “La principessa di ghiaccio” (Marsilio, 2010), inaugurando il genere “Giallo Svezia”: qui Erica e Patrik si sono conosciuti e innamorati. Ora hanno tre figli, una bambina e due gemellini pestiferi; Erica si dedica ancora ai suoi romanzi mentre Patrik svolge la sua attività di poliziotto a Tanumshede, supportato dai suoi colleghi che ormai, per lui sono una specie di famiglia allargata.

Le vacanze estive al commissariato vengono improvvisamente interrotte a causa della scomparsa di una bambina di 4 anni, Linnea. Diventa inevitabile collegare il caso alla scomparsa di un’altra bambina, Stella, avvenuta trent’anni prima proprio nella stessa fattoria dove vive ora la famiglia di Linnea. Tra l’altro, una delle presunte assassine della piccola Stella, è in città in veste di attrice di un film. Sarà una coincidenza?

Nel frattempo la cittadina si trova ad ospitare un centro di accoglienza per migranti, alcuni dei quali partecipano attivamente alle ricerche della bambina. Ciò non basta per far crescere sentimenti di ostilità e di paura da parte della cittadinanza  complicando la risoluzione del caso di Linnea, tanto da attivare  episodi di xenofobia.  Parte una pericolosa caccia alle streghe, come ha avuto luogo nelle stesse terre secoli addietro nel periodo dell’Inquisizione: qui una presunta strega, prima di morire aveva lanciato una maledizione sui discendenti di coloro che l’hanno condannata al rogo. Sarà stata la maledizione della strega a far nascere tutta questa violenza nella cittadina tranquilla di Fjällbacka?

La strega e gli altri romanzi di Camilla Läckberg

“La strega” è un romanzo ben scritto e, a differenza dei precedenti libri della scrittrice, esce fuori dalla struttura standard utilizzata, dove il racconto si alterna a flashback sul passato. Anche qui sono presenti collegamenti con un’altra storia che ha avuto luogo nel Seicento, ma in questo caso la narrazione appare più fluida, intervallata da molteplici avvenimenti che arricchiscono la storia e da numerosi personaggi. Interessante poi è lo spaccato sulla società svedese, in particolare quella rappresentata dalle piccole cittadine, come Fjällbacka, impreparate ad accogliere i migranti nella propria realtà. 

Camilla Läckberg si conferma con “La strega” una scrittrice affermata nel panorama della narrativa internazionale. Gli altri suoi romanzi, oltre alla “Principessa di Ghiaccio”, già menzionata, sono: Il predicatore (2010), Lo scalpellino (2011), L’uccello del malaugurio (2012), Il bambino segreto (2013),  La sirena (2014), Il guardiano del faro (2014), Il segreto degli angeli (2015), Tempesta di neve e profumo di mandorle (2015), traduzione di Alessandra Albertari, Katia De Marco e Alessandra Scali, Il domatore di leoni (2016).  Tutti editi da Marsilio e tradotti (eccetto Tempesta di neve e profumo di mandorle) da Laura Cangemi.

Print Friendly, PDF & Email