Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Tra Tevere e Senna: storia d’arte, di amori e di ricordi

Tra Tevere e Senna – per arte con amore è un romanzo scritto da Luigi Reina e pubblicato dalla casa editrice Aracne.

La storia che scorre attraverso le pagine di Tra Tevere e Senna – per arte con amore  si sviluppa attraverso le incantate trame dei ricordi: un uomo che, perso tra le strade francesi che si aprono suggestivamente sulle acque della Senna – luogo metonimico forse più che strettamente geografico – si astrae dal velo del reale che lo circonda, attraversando con la mente – e per questo rivivendo – il ricordo amoroso che lo riconduce alla donna da lui amata, musa ispiratrice della sua passione, e che precedente in un rapporto diverso l’ha legato a sua volta ad un’altra donna.

Su questo sfondo si affaccia la presenza di una terza figura femminile che condivide il tempo presente dell’azione: le Donne che in un modo o nell’altro hanno avuto posto nel protagonista, ed il cui ricordo ritorna tra le pagine, sono come acque di un fiume che scorre dentro il sentire dello stesso io narrante.

Tutto si svolge attraverso i sensi appassionati degli attori della narrazione sullo sfondo onnipresente del senso dell’Arte: immagini, metafore, parole e stile sembrano tutti confluire in un’unica direzione: quella dell’Arte intrecciata all’Amore nel loro senso più profondo e stretto, nella passione sublime.

Ad una narrazione tutta intrisa del ricordo e quindi di un tempo passato che si dilata sull’azione presente si mescola una narrazione che si svolge contemporanea all’azione ed ancora una volta intrisa d’Amore e d’Arte. 

Una certa aura di “voluttuoso estetismo” e di struggente melanconia pare delinearsi a tratti lenti e sfumati tra le pagine di Tra Tevere e Senna – per arte con amore, ed ancora l’idea della “prigione eletta”, la turris eburnea dell’artista, che rifugge un mondo che pare non capirlo e che forse neanche l’Uomo comprende davvero, come è confusa dentro di sé ogni sua consapevolezza.

Un repertorio linguistico raffinato ed elegante fa da sfondo ad una storia sentimentale e poetica ed un andamento della trama consistente di continue ed improvvise analessi, che prolungano la narrazione fatta di poche azioni.

Sfumato è il tempo in cui si svolge l’azione, ove si intravedono elementi e segni che fanno trasparire un passato indefinito.

Tinte di chiaroscuro impreziosiscono il testo così avvolto dalle “favolose nebule” del ricordo.

In un tono indefinito si conclude anche il testo con un finale che pare aperto, che pare non aver dato sviluppo vero alle vicende e ai personaggi, forse perchè le vere azioni erano state tutte rivolte al passato, entro quel luogo mentale – e del cuore – che va sotto il nome di ricordo.

Print Friendly, PDF & Email